X


Aka7even svela un retroscena su Tancredi dopo Amici 20: “È aggressivo”

Scritto da , il Giugno 9, 2021 , in Amici di Maria De Filippi
foto aka7even e tancredi

Aka7even svela un retroscena su Tancredi: “Quando è preso male meglio stargli lontano”

Aka7even, cantante reduce dell’emozionantissima finale del Serale di Amici 20 e Tancredi, anch’esso allievo della scuola arrivato sino in semifinale, nelle ultime ore hanno deciso di rispondere a qualche domanda dei fan e di raccontarsi a vicenda. Proprio in diretta, Aka7even, rispondendo ad una domanda ha confessato, sorridendo, un retroscena inaspettato sul suo amico Tancredi: “Tra i due è lui il più aggressivo, quando è preso male meglio stargli lontano”. Non ce lo si aspetterebbe proprio dal giovane Tancredi, che si è sempre mostrato in TV con il suo viso angelico e le sue maniere molto calme e pacate.

Aka7even fa una confessione: “Ecco cosa mi manca di Amici 20”

Amici 20 si è ormai concluso da qualche settimana e i concorrenti e ragazzi della scuola hanno dovuto approcciarsi nuovamente alla vita quotidiana e al lavoro. Aka7even, in una diretta avviata sul suo profilo Instagram con Tancredi, rispondendo ad alcune domande, ha svelato cos’è che più gli manca della scuola di Amici, ammettendo: “Mi manca svegliarmi la mattina, fare lezioni, stare a contatto con tutti gli altri ragazzi e tutte le abitudini che avevamo”. Tancredi d’altro canto ha svelato che ciò che più gli manca di Amici è la routine frenetica che li portava sempre a produrre cose nuove.

Tancredi dopo Amici 20 ammette: “Avrei voluto viverla in modo più spensierato”

Rispondendo ad alcune domande con Aka7even, che di recente ha speso delle importanti parole per la sua coach Anna Pettinelli, Tancredi, in diretta Instagram, ha ammesso di avere un solo piccolo rimpianto legato alla sua esperienza nella scuola di Amici 20: “Avrei voluto viverla in modo più spensierato, ma alla fine non ho rimpianto o rimorsi”. Aka7even, d’altro canto, ha ammesso di essere totalmente privo di rimpianti, poiché sono state proprio le cose negative a portarlo dov’è ora.