X


Giulia Stabile ammette: “Non sono mai stata la ballerina più brava in sala”

Scritto da , il Giugno 23, 2021 , in Amici di Maria De Filippi
Foto Giulia Stabile

Amici 20, Giulia Stabile fa un’ammissione: “Non ho un bel collo del piede o la gamba alta”

Giulia Stabile, vincitrice di Amici 20, nelle ultime ore è apparsa in copertina su Vanity Fair insieme a Sangiovanni, e proprio sulla rivista in questione ha rilasciato una lunga intervista in cui si è raccontata a cuore aperto. La ballerina, infatti, a Vanity Fair ha spiegato che la sua soluzione ai giudizi di cui è stata vittima era ridere, raccontando: “Non sono mai stata la ballerina più brava in sala, tante mamme si lamentavano perché la direttrice mi metteva in prima fila nei saggi. Mi ci metteva perché, con più passione che talento, sorridevo sempre. Non avevo un bel collo del piede o la gamba alta che servono nella danza classica, ma non servono nemmeno i visi lunghi”. È così che Giulia affronta le critiche, col sorriso e con la risata, quella stessa risata contagiosa con cui si è fatta conoscere ed amare ad Amici 20.

Amici 20, Giulia Stabile racconta un retroscena sulla sua infanzia: “Piangevo nel vedere mia madre allontanarsi”

Giulia Stabile a Vanity Fair ha deciso di raccontare anche alcuni retroscena in merito alla sua infanzia e alle sue origini. La mamma di Giulia è di Barcellona, motivo per cui la ballerina vincitrice di Amici 20 spesso si è trovata a viaggiare, ma com’è nato il suo amore per la danza? Giulia Stabile spiega: “A tre anni in un ristorante sono stata rapita da una pista da ballo, M’iscrivono a danza classica ma io volevo fare hip hop, ma mi dicevano che rovinava il fisico e quindi niente da fare. Ricordo che piangevo nel vedere mia madre allontanarsi

Giulia Stabile parla delle critiche dopo Amici 20: “Sento ancora gli occhi rossi quando mi giudicano”

Giulia Stabile non ha mai nascosto il suo passato difficile tra bulli e pregiudizi, ma con la vittoria ad Amici 20 la ballerina è riuscita finalmente a riscattarsi. Intervistata per Vanity Fair, in cui si è raccontato anche Sangiovanni, Giulia Stabile ha raccontato il suo rapporto con le critiche oggi, spiegando: “Quando mia madre veniva a prendermi a scuola per portarmi a danza spesso vedeva i miei occhi rossi. Gli occhi rossi me li sento ancora quando mi criticano. Ho cercato di chiuderla, ma la cicatrice oggi forse è ancora aperta”.