X


U&D, Martina Grado senza freni per le critiche. L’assurdo motivo della polemica

Scritto da , il Luglio 22, 2021 , in Uomini e Donne
foto martina grado

Uomini e Donne, Martina Grado criticata. Il motivo lascia senza parole

Martina Grado, fidanzata di Giacomo Czerny, nelle ultime ore, rispondendo ad alcune domande su Instagram, si è imbattuta in una pioggia di critiche, i cui motivi lasciano senza parole. Martina Grado dopo il suo percorso a Uomini e Donne infatti è stata criticata per il suo essere troppo “bambina” accanto al suo fidanzato, come se questo fosse un difetto di cui vergognarsi. Proprio su Instagram, infatti, l’ex tronista ha replicato a tale critica scrivendo: “Se il tuo intento era quello di esporre una critica, consideralo fallito. Credo non ci sia cosa più bella in una relazione di scoprirsi vulnerabili, innocenti e folli, vivendo con la stessa semplicità e luce di un bambino”.

Uomini e Donne, Martina Grado confessa: “Posso concedermi attimi in cui tornare bambina”

Martina Grado sin dai suoi primi giorni a Uomini e Donne si è sempre dimostrata semplice, spontanea e genuina. Rispondendo a chi l’ha definita troppo bambina sui social, Martina Grado ha dimostrato ancora una volta che essere ingenui e divertirsi come i piccoli non è un difetto ma un lusso, che ad oggi pochi riescono a permettersi: “La vita é piena di doveri, responsabilità, problemi, periodi neri. Io sono adulta, ne ho tanta di strada da fare, lo so, ma se posso concedermi il lusso di trovare attimi in cui tornare bambina perchè non dovrei farlo?”

Martina Grado innamoratissima di Giacomo Czerny: “Mi sento una sedicenne alla prima cotta”

Martina Grado e Giacomo Czerny insieme sono più felici che mai e formano ormai una coppia fissa a tutti gli effetti. L’ex corteggiatrice, che definisce Giacomo molto paranoico, dopo essere stata criticata per il suo atteggiamento da “bambina” felice accanto al suo uomo, ha fatto chiarezza su Instagram replicando alle critiche e palesando i suoi sentimenti: “Mi sento una sedicenne alla prima cotta dentro il corpo di una donna. Ed io quello che provo lo auguro a chiunque”.