La vita in diretta ricorda Mia Martini: omaggio alla cantante a 20 anni dalla morte

By on maggio 12, 2015
foto Mia Martini

A 20 anni dalla tragica scomparsa di Mia Martini, La vita in diretta ha dedicato la sua anteprima al ricordo della cantante. Cristina Parodi e Marco Liorni hanno voluto rendere omaggio all’artista morta a soli 47 anni, rimasta nel cuore di tutti. Dopo l’intervista di ieri a Gianni Cavina, che ha svelato dettagli inediti sulla fiction Una grande famiglia 3, oggi, 12 maggio 2015, il programma targato Rai 1 ha aperto sulle note dei successi di Mimì.

“E’ un’artista che occupa un posto d’onore nella storia della musica italiana…aveva una grande sensibilità, che è stata la sua forza e la sua debolezza”. Ha esordito con queste parole Cristina Parodi, salutando gli ospiti in studio: Olivia Bertè, Guido Harari, Amedeo Minghi e Dario Salvatori. La sorella minore della cantautrice ha affermato: “Continuo a parlare con lei tutti i giorni…la sento ancora vicina…mi mancano i suoi bacioni, l’ultimo al concerto di Rieti. Il ricordo di Amedeo Minghi è stato di una donna dalla voce inconfondibile e senza eguali, che non aveva bisogno di sovrastrutture.

Una vita tormentata, accompagnata da un talento unico e da una voce inconfondibile, che incantava e incanta. Raffinata e all’avanguardia, Domenica Rita Adriana Bertè, in arte Mia Martini, è stata ricordata con affetto e commozione nello studio 3 di via Teulada, ripercorrendo i passi di una carriera lunga e di una vita intensa. Un successo iniziato con il primo album, “Oltre la collina”, e brani senza tempo come: “Piccolo Uomo”, “Minuetto”, “Donna sola”, “Inno” e tanti altri.

Poi il sodalizio artistico e sentimentale con Ivano Fossati, e le partecipazioni al Festival di Sanremo. La prima nel 1982, con il singolo “E non finisce mica il cielo”, che vinse il Premio della Critica, istituito proprio in quell’occasione, che porta oggi il suo nome. A segnare una carriera di trionfi, che ha regalato perle del calibro di “Almeno tu nell’universo” e “Gli uomini non cambiano”, però, le maldicenze infondate tra addetti ai lavori.

Poi la tragica scomparsa il 12 maggio del 1995, avvolta ancora nel mistero, con la cantante trovata senza vita nella sua abitazione e il ricordo di una grande artista, che a distanza di due decenni, non è sbiadito, ma vive ancora nelle sue canzoni.

About Simona Tranquilli

Nata a Latina il 16 Maggio 1983, dopo il Liceo Scientifico ha capito che la sua strada è la scrittura. Ha conseguito la Laurea Specialistica in “Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo” presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università La Sapienza di Roma. Durante il periodo universitario ha lavorato prima presso un quotidiano e poi per un settimanale della provincia di Latina, trattando temi di attualità e spettacolo. Moglie e mamma tuttofare, ama viaggiare e praticare sport ma, soprattutto, è un'appassionata di televisione. Predilige i programmi di intrattenimento leggero e le serie televisive. Supervisore de LaNostraTv, scrive per il sito dal 2014.

2 Comments

  1. Edith

    maggio 13, 2015 at 02:43

    Parodi in lizza per conduzionetg1 h 20

  2. Edith

    maggio 13, 2015 at 02:46

    Parodi in lizza per conduzionetg1 h 20 roberta Capua verso 2segmento 1 mattina ma si parla conduzione con timpero la sua collega lascia permaternita

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *