X


Solo per amore, anticipazioni nona puntata: Stefano porterà a termine la sua vendetta?

Scritto da , il Febbraio 19, 2015 , in Serie & Film Tv Tag:, ,
foto Giuseppe Maggio

Gli appassionati di Solo per amore hanno dovuto attendere più di 10 giorni per poter vedere l’ottava puntata della loro fiction preferita ma ne è valsa la pena: vi è stato, infatti, un susseguirsi di colpi di scena che hanno lasciato tutti senza fiato. La puntata di ieri ha registrato un ascolto netto di 3.952.000 telespettatori, share pari al 14,74%. Come vi avevamo preannunciato, in quest’ottava puntata Elena è stata arrestata per tentato omicidio.

Ma come si è arrivati a questo punto? Resa dei conti tra Pietro e Giordano: il primo fugge, il secondo lo insegue e lo ferisce con un colpo di pistola. Mancini viene soccorso da Claudio Alfieri che tramite Arianna fa recapitare una lettera di Pietro ad Elena. Quando i due coniugi s’incontrano, Pietro le racconta cosa ha scoperto: non solo Giordano voleva uccidere lui ma ha ucciso Aldo ed era implicato nel suo sequestro. Finalmente si riaccende la passione tra i due.

Intanto, il vicequestore “rapisce” Gloria per conto del generale Fiore: deve scoprire se Pietro è ancora vivo e riferirgli tutti i suoi movimenti. La donna accetta ad una condizione: la sua fedina penale dev’essere ripulita. Pietro e Sandro si recano a casa di Giordano per cercare delle prove, arriva anche il p.m. Angela Maggi. Nella cassaforte trovano il tesserino da poliziotto di Virgilio Sanna: faceva parte dei servizi segreti e si era infiltrato nella malavita al solo scopo di rapire Elena e recuperare cosi il famoso memoriale.

Continuando ad indagare, Pietro arriva a Silvia Nardi. Avverte subito Elena che, in quel momento, è in barca con Giordano il quale, grazie a Gloria, ha scoperto che la donna che ama è in contatto con Mancini. Elena punta una pistola contro il vicequestore e corre all’ospedale con Pietro e Sandro. Qui Silvia le fa una rivelazione sconvolgente: suo figlio è Stefano! Ma non c’è tempo da perdere, sono in pericolo e devono andare via da lì: uno scagnozzo di Giordano le insegue e fa precipitare la Nardi giù. Elena viene arrestata davanti agli occhi di Stefano.

Ecco le anticipazioni della nona puntata. Pietro continuerà a far finta di essere morto per poter agire indisturbato. Elena, arrestata ingiustamente, subirà delle angherie in carcere e tenteranno, forse, di ucciderla. Inoltre la detenzione forzata le riporterà alla mente i giorni del sequestro. Esasperata chiederà aiuto a Giordano che la ama ma è anche il suo peggior nemico. L’uomo, però, non esiterà a puntare la pistola contro il generale Fiore per proteggere l’amata.

Stefano veglia la madre che è ancora in coma. Quando scopre che è stata Elena a ridurla in quello stato, medita una terribile vendetta non solo contro di lei ma contro tutta la famiglia Ferrante. Sul suo cammino, Stefano incontrerà proprio Giordano che , inizialmente, farà finta di essere dalla parte del ragazzo ma poi lo manovrerà a suo piacimento. Stefano porterà a termine la sua vendetta o Silvia uscirà dal coma e gli racconterà come sono andate realmente le cose? Elena quando potrà riabbracciare finalmente suo figlio? L’appuntamento è per mecoledì 25 febbraio alle 21:15 su Canale 5.