X


Don Mazzi: “Aiuto Fabrizio Corona perché la giustizia italiana lo ha maltrattato”

Scritto da , il Giugno 26, 2015 , in Gossip Tag:,
foto don mazzi

Prende apertamente le difese dell’ex re dei paparazzi, Don Antonio Mazzi: in alcune sue recenti dichiarazioni difende a spada tratta Fabrizio Corona, da poco ospite nella sua comunità di recupero, la Exodus, affermando di volerlo aiutare perché è stato trattato dalla giustizia italiana in modo indegno. Corona infatti si trova attualmente nella comunità fondata proprio da Don Mazzi in quanto è stato scarcerato pochi giorni fa per motivi di salute.

Queste le parole di Don Mazzi, che leggiamo in un’intervista appena rilasciata a Famiglia Cristiana: “E’ vero che Fabrizio ha commesso tanti errori, errori imperdonabili e per i quali è giusto che paghi. Ma prendo in esame il caso di Corona per mettere in luce un tema, quello della situazione delle carceri italiane, che dovrebbe stare a cuore a tutti: la gente che ha sbagliato deve essere accolta in luoghi rieducativi e non certo repressivi. Le persone che hanno sbagliato devono poter avere le condizioni per migliorare e non per peggiorare“.

Fabrizio Coronaproprio in queste ore al centro di un’accesa polemica con l’ex-moglie Nina Moric – non è il primo personaggio noto e controverso che Don Mazzi decide di aiutare e sostenere nella sua comunità: tra i personaggi più conosciuti che hanno trovato la sua accoglienza si annoverano la showgirl Sara Tommasi, l’ex agente dei vip Lele Mora e Erika De Nardo, autrice del delitto di Novi Ligure, risalente a dodici anni fa, assieme al fidanzato dell’epoca Omar Favaro.

Don Antonio Mazzi, nato a Verona nel 1929, è sacerdote dal 1956 e da diversi anni partecipa a svariate trasmissioni televisive, in particolare è stato ospite frequente del programma Domenica In. Collabora con diverse testate giornalistiche, non solo religiose. Durante la sua vita ha ricevuto ben tre lauree honoris causa in Pedagogia. Negli anni ottanta fonda la comunità Exodus, che come scopo primario ha quello del recupero e dell’assistenza dei giovani tossicodipendenti.