X


Effetto estate su Rai 1: Roberto Alessi fa il punto sui gossip di stagione

Scritto da , il 4 Giugno, 2015 , in Programmi Tv
foto effetto estate

Oggi giovedì 4 giugno a Effetto estate su Rai 1 si è fatto il punto sui gossip di stagione con i conduttori Benedetta Rinaldi e Alessandro Greco, immancabile la presenza di Roberto Alessi, direttore di Novella 2000 e Visto.

Tra i gossip di stagione non poteva mancare una piccola parentesi dedicata a Belen Rodriguez e Stefano De Martino, su di loro si è chiacchierato parecchio nell’ultimo periodo tra presunti allontanamenti e altrettanti riavvicinamenti. Lo stesso Roberto Alessi ha confermato: “E’ una coppia viva, Belen ha ammesso che le litigate non mancano ma poi fanno pace” e lo si può evincere dai profili social della Rodriguez che puntualmente pubblica foto a onor del vero.

La parentesi più importante di oggi invece è stata aperta sulla famiglia reale e in particolar modo su Kate Middleton che nonostante tutto da pochi spunti per i pettegolezzi, è stato proposto oggi ad Estate in famiglia un servizio riassuntivo dal matrimonio con William fino a la nascita della secondogenita Charlotte Elizabeth Diana. Kate si mostra sempre impeccabile e i suoi gesti sono sempre calibrati, quasi fossero studiati a tavolino. In lei ormai traspare una nobiltà naturale… Ma acquisita.

Alla domanda di Alessandro Greco rivolta ad Alessi “quale scoop vorresti sulla famiglia reale?”, Roberto ha spiegato: “Vorrei una presa di posizione sulla figura di Diana, anche da parte di William”, aver dato il nome della principessa più chiacchierata del mondo alla sua bambina non basta. Attraverso un collegamento con un inviato direttamente a Londra, si è ricordato che William e Kate hanno scelto di accudire personalmente i loro figli e in Inghilterra Kate viene percepita come una persona che prende molto seriamente il suo “lavoro”.

Si avvicinano inoltre altri impegni ufficiali per la royal family: la cerimonia per il compleanno ufficiale della regina Elisabetta e il battesimo della piccola Charlotte. Al lavoro!