X


Amadeus-Papaleo-Lippi: la Rai annuncia licenziamento dirigente. Ecco perchè

Scritto da , il Gennaio 27, 2016 , in Personaggi Tv Tag:, , ,
foto amadeus rai1

L’anno che verrà ancora nell’occhio del ciclone: licenziamento in vista

Il 2016 è iniziato in modo burrascoso su Rai1. Il nuovo anno ha inaugurato in casa Rai una valanga di critiche e di polemiche. In queste settimane la controversia relativa al Capodanno anticipato, nella trasmissione L’anno che verrà, ha generato un vero e proprio polverone, divenendo oggetto di satira, ma dando il via anche ad una vera e propria inchiesta interna per valutare le responsabilità. In base quanto annunciato da Il Messaggero e riportato su fanpage.it, la vicenda potrebbe portare al licenziamento del dirigente responsabile dell’accaduto. Insomma quella che doveva essere una festa per aprire il 2016 chiudendo il 2015 all’insegna dello spettacolo su Rai1, si è trasformata in un caso. Lo show della rete ammiraglia, condotto da Amadeus e Rocco Papaleo, era iniziato con il piede sbagliato. Il forfait improvviso di Claudio Lippi, per motivi di salute, aveva incrinato leggermente lo spettacolo evento in diretta da Matera. Oltre alla questione del conto alla rovescia anticipato di un minuto, Rai1 era finita al centro delle polemiche per una bestemmia apparsa in uno degli sms in sovrimpressione. Una svista o un’errore umano, che è costata però la sospensione del dipendente che avrebbe dovuto vigilare sui messaggi diffusi.

Amadeus, Papaleo e Lippi: guai in vista dopo L’anno che verrà?

Antonio Azzalini, il capostruttura di Rai1 che sarebbe stato riconosciuto come il responsabile del countdown anticipato, potrebbe rischiare il licenziamento. Dopo un’indagine interna accurata, infatti, sarebbe emerso che il Capodanno anticipato sarebbe stato voluto. Lo scopo? Fare incetta di audience e battere così la concorrenza, che ha puntato invece sul cantante partenopeo Gigi D’Alessio. In base alle indiscrezioni che circolano in rete e quanto riferito da Il Messaggero la decisione sarebbe stata presa ieri, ma oggi dovrebbe essere formalizzata ufficialmente. La misura sarebbe stata voluta dal direttore generale della Rai Antonio Campo Dall’Orto, per dare un segnale forte. Il messaggio che il servizio pubblico televisivo vorrebbe traghettare è che l’azienda non punta ad accaparrarsi gli ascolti ad ogni costo. Insomma un 2016 iniziato con un vero e proprio terremoto su Rai1. Nei giorni successivi al 31 dicembre anche Amadeus si era espresso sull’accaduto a tvblog.it, mostrando il suo disappunto riguardo la frase ingiuriosa mandata in sovrimpressione a L’anno che verrà, e puntando il dito contro l’autore di quel messaggio. Il conduttore aveva però voluto anche sottolineare che una lunga diretta, come quella de L’anno che verrà, può portare a dei piccoli disguidi. Quel che è certo è che, tra gaffe e scivolate, il Capodanno di Rai1 è riuscito a stravincere, in termini d’ascolti, sulla concorrenza.