X


I Migliori Anni: il sospetto su Carlo Conti e Anna Tatangelo

Scritto da , il Maggio 5, 2017 , in Personaggi Tv Tag:, , ,
foto carlo conti

Carlo Conti: cosa c’è dietro la scelta di Anna Tatangelo per I Migliori Anni?

Anna Tatangelo è di nuovo al centro di una nuova polemica: stando a quanto scrive Novella 2000 (la quale, a sua volta, ha riportato lo scoop lanciato da Dagospia) sembrerebbe infatti che la presenza di Anna Tatangelo a i Migliori Anni non sia stata basata semplicemente sulle qualità della cantante. Infatti, da come si evince dal giornale di gossip, Carlo Conti avrebbe chiamato Anna a I Migliori Anni per recuperare il rapporto ormai in frantumi con il suo compagno Gigi d’Alessio, il quale sembrerebbe essere molto arrabbiato con il direttore artistico di Sanremo dopo l’esperienza sul palco dell’Ariston. All’epoca, Gigi era stato infatti eliminato tra i primi, cosa che non era stata del tutto accettata positivamente dal cantante napoletano. Infatti, come dirà durante alcune interviste successive, d’Alessio si è sentito danneggiato duramente da una giuria non competente. Che sia vero quindi il rumor che vede protagonisti Anna Tatangelo e Carlo Conti?

Anna Tatangelo e Carlo Conti di nuovo insieme a I Migliori Anni: l’ipotesi

Ricapitolando, Anna Tatangelo sarebbe stata chiamata a condurre I Migliori Anni da Carlo Conti, per fare una sorta di piacere all’amico Gigi d’Alessio, il quale si è sentito preso in giro dopo il Festival di Sanremo. Il rumor, lanciato inizialmente da Dagospia e poi diffuso dal settimanale Novella 2000 parla chiaro: Carlo Conti a I Migliori Anni avrebbe voluto essere accompagnato infatti da Diletta Leotta, ma non sarebbe riuscito ad arrivare a nessun accordo con Sky. La scelta del conduttore sarebbe quindi ricaduta a pochi giorni dall’inizio del programma proprio sulla cantante di Sora, sia per avere una donna dalla presenza scenica indiscutibile, sia per recuperare il rapporto con Gigi. Carlo Conti e Anna Tatangelo tornano comunque questa sera con un nuovo appuntamento della trasmissione di Rai 1, dopo un esordio (quello di settimana scorsa) senza il botto (ha totalizzato infatti il 18% di share).