X


Storie Italiane, inviata aggredita a San Basilio. Eleonora Daniele sconvolta

Scritto da , il novembre 6, 2018 , in Programmi Tv
foto storie italiane Eleonora Daniele Roberta Spinelli inviata aggredita

Roberta Spinelli di Storie Italiane aggredita: paura per Eleonora Daniele

Paura per Eleonora Daniele e la sua inviata a Storie Italiane. Nella puntata di martedì 6 novembre del talk show del primo canale della Tv di Stato, l’inviata Roberta Spinelli è stata aggredita in diretta dalla ex fabbrica Penicillina nel quartiere di San Basilio di Roma, a due passi dalla Tiburtina. La donna è stata presa a calci e costretta a scappare davanti agli occhi impauriti di pubblico che stava guardando la trasmissione. Poco dopo la Spinelli ha dichiarato:

“Stiamo bene, siamo stati aggrediti fisicamente, ma non ci ferma qualche calcio. È stato un momento particolarissimo e abbastanza concitato”.

La situazione sta diventando davvero incontrollabile in quello scenario poco distante da dove si è consumato il tragico delitto di Desirèe Mariottini. Il corpo della ragazza è stato ritrovato nella notte tra il 18 e il 19 ottobre scorso nel quartiere di San Lorenzo, a pochi passi dalla stazione Termini. Desirèe è stata prima struprata e poi usccisa. A confermare la violenza sessuale sùbita è stata l’autopsia, che ha rivelato anche l’assunzione di sostanze stupefacenti. L’ex fabbrica Penicillina di Roma è occupata da oltre 500 persone. Lo stabile versa in condizioni fatiscenti e numerosa è la presenza di migranti provenienti da altri stabili sgomberati negli ultimi mesi. Le condizioni igieniche sono pessime e l’edificio è sommerso da tonnellate di rifiuti di ogni genere.

Storie Italiane, Eleonora Daniele: Roberta Spinelli aggredita a San Basilio

Roberta Spinelli, inviata di Storie Italiane, è stata aggredita. In collegamento con Eleonora Daniele dal quartiere San Basilio, la giornalista è stata aggredita, presa a calci, e costretta a scappare. Per fortuna niente di grave. Roberta Spinelli ha rassicurato la conduttrice e i telespettatori dicendo di stare bene e lanciando anche una frecciatina agli aggressori: “Stiamo bene, non ci ferma qualche calcio”. L’inviata di Storie Italiane si è recata all’ex fabbrica della Penicillina per cercare di far luce sulle dinamiche riguardo alla notizia di qualche giorno fa, quando un senegalese è stato spinto nella tromba delle scale ed è rimasto gravemente ferito. Il ragazzo ha fatto un volo di sette metri, dal secondo piano di uno dei padiglioni, finendo al pianterreno. Lunedì 5 novembre a Catania, un’altra inviata di Storie Italiane, Maria Grazia Sarrocco è stata minacciata mentre girava un servizio sullo spaccio. La giornalista si trovava nel quartiere popolare Librino per un’inchiesta sullo smercio di droga. La donna è stata avvicinata da un gruppo di locali che l’ha minacciata ed intimidita, obbligandola a spegnere le telecamere.

About Marco Santoro

Laureando all'Università Kore di Enna, frequenta il corso di Scienze e Tecniche Psicologiche. Come autore radiofonico ha firmato undici programmi, come produttore e conduttore è stato on air a Generazione Talenti, intervistando i ragazzi di Amici e di altri talent. Gestisce i siti di un'orchestra siciliana e di un cantante italiano. È impegnato nella presentazione di spettacoli e in attività manageriali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *