X


Grey’s Anatomy, Isaiah Washington: “Sono stato aggredito da Dempsey”

Scritto da , il giugno 12, 2019 , in Grey's Anatomy
Foto Derek e Preston

Washington accusa Patrick Dempsey: “Mi ha aggredito verbalmente e…”

La lunga pausa estiva che separa i telespettatori dalla sedicesima stagione di Grey’s Anatomy si preannuncia più rovente che mai. A dare inizio alle polemiche è stata Ellen Pompeo. La protagonista del  Medical-Drama ha, infatti, rilasciato un’intervista nella quale ha rivelato di aver più volte pensato di abbandonare lo show a causa del “clima insostenibile” che si respirava sul set. Dichiarazioni che Isaiah Washington, lo storico interprete di Preston Burke, non ha proprio gradito: in una serie di Tweet al vetriolo, l’attore ha infatti replicato alle parole della sua ex collega, affermando che l’atmosfera negativa delle prime stagioni fosse causata dall’atteggiamento “tossico” messo in atto da Patrick Dempsey. Stando alle parole dell’attore pare, infatti, che l’interprete dell’amatissimo Derek Shepherd avrebbe avuto dei comportamenti intimidatori proprio nei confronti di Washington:

Sono stato verbalmente e fisicamente aggredito da Patrick Dempsey, ma sono stato costretto a non rivelarlo.

Isaiah Washington contro la Pompeo: “Ha ricevuto un sacco di soldi…”

Una rivelazione, quella di Isaiah Washington, che ha già fatto il giro del web provocando stupore e diffidenza da parte dei più fervidi sostenitori di Patrick Dempsey, increduli che il loro beniamino possa essersi lasciato andare ad un simile comportamento. Ma le insinuazioni e le accuse di Washington non si limitano solo all’ex protagonista maschile di Grey’s Anatomy. In un lungo Tweet l’uomo si è scagliato anche contro Ellen Pompeo, rea – secondo lui – di aver protetto la sua co-star in cambio di un più alto cachet concordato con la ABC:

Ellen Pompeo ha ricevuto un sacco di soldi dal network in cambio della sofferenza e del dolore causato dal comportamento tossico di Dempsey.

Proprio in occasione dei suoi Tweet, Washington ha dunque richiesto a Variety (il settimanale che ha intervistato la Pompeo) la possibilità replicare alle dichiarazioni della donna. Probabilmente ignorato dal settimanale, l’attore ha quindi proseguito la sua battaglia tramite i social network, avvisando i suoi seguaci che continuerà a raccontare la sua verità fin quando il mondo non verrà a conoscenza di quanto realmente avvenuto.

Grey’s Anatomy, Isaiah Washington vittima di razzismo da parte della ABC?

Come se tutto ciò non bastasse, Isaiah Washington si è infine scagliato anche contro il network. Ribadendo, ancora una volta, di non aver mai pronunciato alcun epiteto omofobo nei confronti del suo collega T.R. Knight, l’attore ha infatti lasciato intendere che la differenza di trattamento, nell’ambito della lite con Patrick Dempsey, si sia risolta in favore di quest’ultimo per ragioni legate al colore della pelle. Un’accusa che più delle altre potrebbe costare cara alla ABC che, al momento, non ha ancora replicato alle insinuazioni di Washington. A ben vedere, tuttavia, appare alquanto improbabile che la produzione di Grey’s Anatomy abbia accettato atteggiamenti razzisti da parte della ABC poichè, come risaputo, a capo dell’intero team figurava il nome di Shonda Rhimes, notoriamente afro-americana e costantemente impegnata nella lotta contro le discriminazioni razziali.

Sicuri che nei prossimi giorni la ABC o lo stesso Dempsey risponderanno a queste infamanti accuse, non ci rimane che aspettare il prossimo atto di questa triste vicenda.

About Claudia Ciavarella

Classe 1989. Social media manager per professione, articolista per passione si approccia al mondo social nel 2009. Da quel momento vanta numerose collaborazioni in qualità di influencer per la diffusione di news a tema. Gestisce pagine e gruppi Facebook su numerosi telefilm americani e proprio grazie alla sua inguaribile passione per le serie TV si approccia al mondo della scrittura. Attualmente collabora con diverse testate giornalistiche che le permettono di spaziare su svariati argomenti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *