X


Storie Italiane, Enzo Paolo Turchi: “Non si tratta così un artista!”

Scritto da , il settembre 11, 2019 , in Interviste
foto Enzo Paolo Turchi 12 giugno

Enzo Paolo Turchi a Storie Italiane torna a parlare della sua pensione

A Storie Italiane si è tornato a parlare di un argomento caro ai vari talk show: le pensioni degli artisti. Enzo Paolo Turchi, ospite di Eleonora Daniele, è tornato a parlare di quanto percepisce (circa 720 euro al mese) dopo ben cinquant’anni di lavoro come ballerino. La sua non è una categoria tutelata, è tornato a dire, parlando di suoi colleghi che si sono ritrovati a non lavorare più in seguito a un’anca rotta e quan’altro. “I ballerini che conosco sono in difficoltà” ha dichiarato Enzo Paolo Turchi, “faccio questi appelli anche per i giovani che iniziano ora e non si sa con cosa si ritroveranno tra venti o trent’anni”.

Storie Italiane, Enzo Paolo Turchi e Carmen Russo: “Viviamo bene perché siamo molto richiesti”

Nella puntata di oggi di Storie Italiane Eleonora Daniele ha invitato Enzo Paolo Turchi e Carmen Russo (quest’ultima in collegamento dalla sua abitazione). Si è tornato di parlare di pensione e se è giusto percepire poco più di settecento euro dopo aver lavorato e versato i contributi per cinquant’anni. Enzo Paolo continua a lavorare, a insegnare, e di certo non si può lamentare. Gli ha fatto eco anche la moglie Carmen Russo: “Lui non è arrabbiato: lui si fa carico dei problemi della categoria dei ballerini. Grazie alla danza lavora ancora, noi viviamo bene perché lavoriamo e siamo richiesti”. Un problema, quello delle pensioni di coloro che lavorano nel mondo dello spettacolo, molto delicato visto che la continuità non è affatto assicurata.

Eleonora Daniele ‘bacchetta’ il nuovo inviato di Storie Italiane

Durante il collegamento dalla casa di Carmen Russo il nuovo inviato di Storie Italiane Valerio Scarponi è apparso comprensibilmente emozionato, ma con le mani in tasca. Dallo studio Eleonora Daniele l’ha bacchettato bonariamente dicendogli che “Prima regola: le mani in tasca non si mettono”. Sicuramente dalle prossime puntate, dopo aver ricevuto un così prezioso consiglio, non lo ripeterà più.

About Denis Bocca

Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. Non crede in Dio, ma in Al Pacino. Le sue passioni formano un trittico indissolubile: cinema, letteratura, televisione. Caporedattore de LaNostraTv dal 2017 (già Vicecaporedattore nel 2016), scrive anche per tre siti di cinema tra cui il suo (Scrivenny 2.0). Con LaNostraTv ha trovato lo spazio ideale per scrivere di televisione, finalmente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *