X


Raz Degan a Vieni da me: Caterina Balivo svela cos’è successo fuori onda

Scritto da , il 28 Gennaio, 2020 , in Interviste
foto Raz Degan a Vieni da me, 28 gennaio

Caterina Balivo intervista Raz Degan a Vieni da me e svela cosa ha fatto con lui prima della diretta

E’ stato Raz Degan l’ospite che Caterina Balivo ha intervistato alla cassettiera nella puntata di Vieni da me di oggi, martedì 28 gennaio 2020. Raccontandosi dunque ‘attraverso’ gli oggetti contenuti nei vari cassetti del mobile ormai conosciutissimo dal pubblico di Rai1, Raz Degan a Vieni da me ha ripercorso la sua carriera ma, prima di porgli le domande, Caterina Balivo ha però spiegato di aver fatto con lui una foto, prima della diretta, per una nobile causa. La conduttrice di Vieni da me con Raz Degan ha infatti rivelato:

Abbiamo già fatto una foto da twittare, con il numero solidale bello in vista, per poter donare.

“Il numero per aiutare i bambini bisognosi è 45588. I bambini sono il futuro del nostro pianeta” ha poi aggiunto lui, riferendosi alla campagna solidale in corso in questi giorni.

Vieni da me, Raz Degan intervistato da Caterina Balivo: “Rimasto bloccato prima di un provino”

Chiuso il siparietto iniziale, Raz Degan alla cassettiera di Vieni da me ha iniziato a rispondere alle domande della padrona di casa Caterina Balivo, partendo dagli inizi della sua carriera. A tal proposito ha raccontato:

Sono rimasto bloccato in metro a Parigi e sono arrivato in ritardo al provino della pubblicità che poi mi ha fatto diventare famoso.

“Sono arrivato per ultimo, ma niente avviene per caso nella vita…” ha aggiunto subito dopo.

Raz Degan a Vieni da me, ospite di Caterina Balivo: “Ecco come festeggio i venticinque anni di carriera”

E tra una domanda e l’altra, Raz Degan nell’intervista a Vieni da me (dove ieri un altro ospite ha imbarazzato Caterina Balivo) ha parlato anche del raggiungimento dei venticinque anni di carriera, che ha scelto di festeggiare con un cortometraggio.

E’ iniziato tutto da un sogno. Ero un bambino fortunato perchè potevo sognare

ha dichiarato infine, ricordando la sua infanzia.