X


L’Eredità, Flavio Insinna fa un appello: “Risolviamo i problemi…”

Scritto da , il 23 Aprile, 2020 , in Programmi Tv
foto Flavio Insinna, 18 aprile

L’Eredità in anteprima, videomessaggio di Flavio Insinna: “Risolviamo i problemi di casa”

Anche oggi, giovedì 23 aprile, non può di certo mancare il consueto videomessaggio ai telespettatori di Flavio Insinna prima delle puntante in replica de L’Eredità. Questa volta il conduttore, per fornirci uno spunto di riflessione durante la quarantena, cerca di rispolverare la memoria dei lettori e degli appassionati di serie tv. Infatti esordisce con una domanda:

Vi ricordate di Nero Wolfe? L’investigatore, ecco, lui non usciva mai di casa. Risolveva sempre il caso che gli veniva affidato ma senza uscire mai di casa. Risolviamo anche noi i nostri problemi di casa.

Per quanti non ricordassero o non avessero mai fatto la conoscenza del suddetto investigatore, stiamo parlando di un personaggio ideato dallo scrittore statunitense Rex Stout, poi ripreso anche da una serie televisiva con protagonista Francesco Pannofino e prodotta da Casanova Multimedia e Rai Fiction.

Flavio Insinna, anteprima de L’Eredità: “C’è sempre in casa una questione che ci sta a cuore”

Prima della puntata in replica de L’Eredità di ieri, Flavio Insinna aveva giocato con le parole, con la loro etimologia dal latino, per allietarci la serata: “Non ci crederete ma” si approssima la prossima puntata di…”. Oggi sceglie di riportare alla nostra memoria le gesta dell’investigatore Wolfe, che risolveva le indagini da casa, per mostrarci i lati positivi della quarantena:

Visto che dobbiamo restare in casa, facciamo come lui. C’è sempre in casa una questione che ci sta a cuore e che possiamo risolvere. Diamo una mano in casa per risolvere qualche piccolo grande problema.

L’Eredità videomessaggio, Flavio Insinna svela: “Ad esempio io nel mio piccolo…”

Flavio Insinna, nel consueto videomessaggio di anteprima de L’Eredità, svela un piccolo caso ancora irrisolto a casa sua: “Ad esempio io, nel mio piccolo, ho lasciato dei biscottini sul tavolino basso e ora non ci sono più”. Il conduttore racconta del cagnolino, Minnie, che dorme con aria soddisfatta. Sarà stato lui?