X


Alessandro Gassmann a Domenica In svela: “Scontento per quello che faccio”

Scritto da , il 4 Ottobre, 2020 , in Domenica In
foto domenica in Alessandro Gassmann io ti cercherò

Domenica In, Alessandro Gassmann fa una rivelazione: “Scontento per quello che faccio”

La quarta puntata di Domenica In si è aperta con l’intervista ad Alessandro Gassmann. L’attore, che domani sera su Rai1 lo vedremo in prima serata con la serie Io Ti Cercherò, è stato protagonista di una intervista insolita. Mara Venier, infatti, si è detta molto incuriosita dal suo profilo Instagram e ha deciso di fargli una intervista fotografica:

“Bisogna dare il giusto significato alle foto perchè non viene fuori l’attore ma l’uomo. Mi piace la tua sensibilità per il sociale. Noi siamo abituato a vederti come attore, bravissimo peraltro”.

Una carrellata di tanti ricordi trascorsi hanno caratterizzato l’intervista di Alessandro Gassmann a Domenica In e, vedendo alcuni scatti sulla sua carriera, l’attore ha svelato:

“Sono 37 anni che lavoro in questo ambito e continuo sempre cercando di migliorarmi. Un po’ di scontentezza per quello che faccio. Una cosa bellissima perchè non mi annoio”.

Domenica In, Alessandro Gassmann su Io ti Cercherò: “Una delle cose che mi ha toccato di più”

Da lunedì 5 ottobre andrà in onda su Rai1 Io ti Cercherò, la serie tv con Alessandro Gassman composta da 4 puntate e 8 episodi. La storia narra di un padre che tenta di fare chiarezza sulla morte misteriosa del figlio. A Domenica In, tra i tanti ospiti, Alessandro Gassmann ha svelato di essere davvero orgoglioso di questa serie tv e del personaggio interpretato:

“È una delle cose che mi ha toccato di più. Nel personaggio ho cercato di metterci del mio, sono davvero contento”.

Durante l’intervista a Domenica In, Alessandro Gassmann ha ripercorso anche la sua infanzia definita davvero fortunata:

“Nato e cresciuto in una famiglia con due genitori molto intelligenti e amorosi nei miei confronti, benestanti. Mi poteva andare molto peggio”.

I ricordi da piccolo dell’attore sono quelli di un bambino che amava stare da solo e non essere circondato dagli altri della sua età:

“Abituato a stare per conto mio, in contatto con la natura, le case sugli alberi”.

Un riferimento è andato anche al figlio Leo Gassmann, vincitore della sezione Giovani del Festival di Sanremo 2020. A Domenica In ha svelato:

“Mi stavano cacciando dall’hotel in cui stavo, ho aperto la finestra e ho fatto un urlo quando ha vinto”.

Alessandro Gassmann a Domenica In fa un’ammissione: “La situazione è drammatica”

Di recente Alessandro Gassmann ha vinto il Premio Petinelli per il film di Mauro Mancini ‘Non odiare’. Un premio inaspettato per l’attore, come dichiarato a Domenica In, perchè

“la situazione delle sale cinematografiche è drammatica più di quella dei teatri, mi fa piacere però che la gente con tutte le distanze di sicurezze frequenti i cinema”.

La pellicola racconta della possibilità di chi non la pensa come noi, è la storia di un medico ebreo a Trieste che nel momento in cui deve salvare la vita di un uomo dopo l’incidente scopre che sul petto ha una svastica: deve decidere se salvarlo o no e decide di non farlo. A Domenica In Gassmann ha dichiarato:

“Viviamo in una società dove l’odio è molto presente, in rete soprattutto e piano piano esce fuori”.