Detto Fatto: tortine in tazza e minestra della salute sono le ricette del 6 maggio 2015

By on maggio 6, 2015
foto tortine in tazza

La puntata di oggi, 6 maggio 2015, di Detto Fatto è partita subito con tanta dolcezza con un tutorial culinario che ha visto come protagonista l’esperto di pasticceria americana Francesco Saccomandi; quest’ultimo, però, non è stato l’unico tutor a essere salito sulla pedana dedicata alla cucina. La padrona di casa, Caterina Balivo, ha difatti invitato anche l’esperta della cucina light Paola Galloni. Lo studio di Via Mecenate ha accolto così il ritorno di due tutor molto amati dai telespettatori perchè, con le loro creazioni, non deludono mai le aspettative, unendo la semplicità alla golosità.

A proposito di creazioni, anche quest’oggi i due esperti ci hanno offerto dei piatti strepitosi: Francesco Saccomandi ha realizzato per noi delle gustose e colorate tortine in tazza mentre Paola Galloni ci ha insegnato a fare la minestra della salute. Prima di iniziare con le ricette, vi ricordiamo che potete sfogliare la gallery sottostante e annotarvi tutti gli ingredienti occorrenti per realizzare queste due ricette.

Iniziamo con le tortine in tazza al gusto di vaniglia: trasferite il burro in una ciotola e aggiungete l’uovo, il latte, la vaniglia, lo zucchero, la farina e il sale mescolando bene fino a ottenere un impasto uniforme; trasferite metà composto in una tazza da thè e cuocete al microonde per un minuto e mezzo. A cottura ultimata lasciate raffreddare la tortina e, solo in seguito, decorate con la panna montata. Tortine in tazza al gusto di banana e cioccolato: riducete la banana in purea con una forchetta, aggiungete burro d’arachidi con l’uovo e mescolate bene; unite il cacao con lo zucchero e poi trasferite metà del composto nella tazza. Fate cuocere per circa un minuto, fate raffreddare e servite con palline di gelato al cioccolato e una spruzzata di cocco.

foto_tortine_in_tazza_01.jpg

Tortine in tazza Red Velvet: in una ciotola combinate tutti gli ingredienti liquidi (mescolandoli bene con una forchetta) e, solo in seguito, aggiungete quelli asciutti amalgamando il tutto; versate metà del composto nella tazza e cuocete per circa un minuto. Fate raffreddare e successivamente decorate con il frosting di formaggio spalmabile (quest’ultimo si ottiene frullando per qualche minuto il formaggio con il burro e lo zucchero). Tortine in tazza alla carota: combinate in una ciotola farina, sale e cannella; unite gli altri ingredienti e mescolate fino ad ottenere un composto uniforme. Trasferite metà composto nella tazza e fate cuocere per circa un minuto; una volta raffreddata, servite decorando con il frosting di formaggio e con della cannella.

E ora passiamo alla seconda ricetta del giorno: minestra della salute. Primo passaggio: cuocete la quinoa nell’acqua per 10 minuti circa (o finchè l’acqua si sarà assorbita); spegnete il fuoco, chiudete con il coperchio e lasciate gonfiare i chicchi di quinoa. Sgranate le fave tenendo da parte i baccelli; tagliate le punte e la parte più tenera degli asparagi a rondelle (tenendo da parte lo scarto). Sbollentate velocemente le fave e gli asparagi in acqua bollente (circa 2 minuti), fate raffreddare sotto l’acqua corrente e togliete la pellicina alle fave. Eliminate le parti terminali dei baccelli di queste ultime e mettete i baccelli stessi in una casseruola con le parti di scarto messe da parte precedentemente; unite nella casseruola il porro tagliato a fette, il timo, l’alloro e l’alga kombu. Salate, coprite con acqua e fate cuocere per 30 minuti; eliminate l’alga, l’alloro, il timo e frullate bene. Passate a setaccio, tenete in caldo e, solo in seguito, mescolate la quinoa con le fave e le punte di asparagi; condite con olio, scorza di limone grattugiata, sale e pepe e … Detto Fatto: minestra della salute di Paola Galloni.

Siamo solo a metà settimana e Detto Fatto ci sta già offrendo delle ricette davvero invitanti, facili da rifare e allo stesso tempo gustose. Se vi siete persi i piatti realizzati nelle puntate precedenti basta cliccare sui link di seguito: paccheri al ragù versione estiva di Ilario Vinciguerra e sorbetto-gelato alla fragola di Alice Vignoli e zuppa di primavera di Beniamino Baleotti.

About Alessandro Petroni

Nato a Roma il 19 Febbraio 1988, è laureato in Psicologia Clinica e laureando in Sessuologia e Psicologia della Devianza. E' un appassionato di televisione, musica, cinema e tutto ciò che gira attorno a queste forme d'arte, compreso il gossip. Amante dei reality e talent show, si diverte a criticare e scrivere sul mondo dello spettacolo sempre con professionalità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *