gossip-girl-il-cast

Il Moige accusa Italia 1: troppa tv spazzatura

text-align: center;”>Gossip Girl cast Foto

Tempi duri per la Televisione, che se da una parte deve sforzarsi di tirare fuori dal cilindro qualche programma vincente, dall’altro deve fare i conti con il giudizio del pubblico e dei suoi rappresentanti. Ed è così che l’ultima accusa mossa è quella del Moige, l’Osservatorio tv del Movimento Genitori, che si è schierato contro la programmazione estiva di Italia 1, proprio il canale dedicato ai più giovani. Secondo i dati dell’Osservatorio riguardanti il mese di luglio sono soprattutto due i programmi nel mirino dei teledipendenti: Gossip girl e Tamarreide (già criticato dall’Age un mese fa). Il primo racconta le vicende di un gruppo di adolescenti più che benestanti di New York, mentre il secondo è una specie di reality condotto da Fiammetta Cicogna con alcuni “rappresentanti” della gioventù odierna e che – mi permetto di dire – inneggia al trash e alla volgarità gratuita.

Se quest’ultimo è finalmente giunto all’ultima puntata giovedì scorso, Gossip girl, secondo il Moige, descrive “in modo del tutto inverosimile l’improbabile vita quotidiana di questi ragazzi del college che sembrano trascorrere il loro tempo esclusivamente tra feste e costosi locali di ritrovo per giovani e che condiscono la loro adolescenza con droghe, alcol e sesso, senza progetti e senza ideali”. Ma non finisce qui. Sotto accusa anche Tabloid (sempre su Italia 1), Uomini e donne story su La 5 e addirittura il cartone animato Ultimate muscle su K2, definito “serie di pessima qualità inserita all’interno di una programmazione dedicata ai bambini, con immagini, linguaggio e atteggiamenti violenti, volgari e sconvenienti”.

Il Moige ha invece promosso a pieni voti la prima serata di Rai1, “grazie a Storie di un italiano, un ciclo di film per la tv e mini serie di buona qualità e ben interpretati da Beppe Fiorello, che raccontano biografie esemplari e storie ispirate a passati fatti di cronaca italiana”. Pollice in alto anche per il divertente contenitore Da da da su Rai1, lo storico Alle falde del Kilimangiaro condotto da Licia Colò su Rai3, l’interessante La valigia dei sogni condotto da Simone Annichiarico su La7 e l’inossidabile Chi vuol essere milionario condotto da Gerry Scotti su Canale 5.

Questo articolo è stato pubblicato in Cronaca & Attualità e taggato come , il da

Informazioni su Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

2 pensieri su “Il Moige accusa Italia 1: troppa tv spazzatura

  1. Pingback: Christiane di “Tamarreide”: cerco la mia fortuna, ma studiare non serve | LaNostraTv

  2. MaxyTv

    Ok. Posso capire Tamarreide, quello sì che è un programma scemo. Ma accusare una serie tv e un cartone animato è una grande esagerazione. Gossip Girl è uno dei telefilm più conosciuti dal pubblico giovanile e non parla affatto di sesso, alcol e droghe. Se guardaste il telefilm vi accorgete che questa è l’ultima cosa che c’entra. O accusare un cartone solo per qualche parolina che magari un bambino non capisce è assolutamente assurdo.
    Io vorrei dire Italia 1 è un canale televisivo per noi ragazzi e anche se voi pensate che questi programmi siano stupidi a noi ci piacciono, e anziché scrivere un articolo del genere, pensate a guardarvi programmi politici, Superquark o altro che a noi non interessa.

    Replica

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>