X


Antonella Clerici perde colpi: esposizione eccessiva? L’ora del giudizio

Scritto da , il Aprile 26, 2015 , in Personaggi Tv Tag:, ,
Foto Antonella Clerici

E’ la regina dei fornelli con La Prova del Cuoco in onda tutti i giorni a mezzogiorno in punto. E’ la regina dei bambini canterini con Ti lascio una canzone da dove sono usciti i tre tenorini de Il Volo che quest’anno hanno trionfato al Festival di Sanremo condotto da Carlo Conti. Conduttrice amata da qualsiasi telespettatore per via della sua genuinità e schiettezza. Ma da qualche anno a questa parte Antonella Clerici si è guadagnata di diritto il titolo di Regina dei Flop.

Prima con La terra dei cuochi, talent show di cucina alla Masterchef con la presenza di vip in funzione di sous-chef e del temibile Davide Scabin, giudice inflessibile, che lanciava agli aspiranti cuochi sguardi degni di Carlo Cracco; poi con Dolci dopo il Tiggì, cancellato a causa degli ascolti mediocri, e inglobato dal suo programma di cucina con il titolo di Dolci prima del Tiggì; per non parlare di E’ stato solo un flirt del lontano 2012 che per l’occasione avrebbe dovuto essere rinominato E’ stato solo un flop.

E infine stiamo assistendo al continuo insuccesso di Senza parole – pubblicizzato quotidianamente dalla Clerici con tanto di canzone omonima di Vasco Rossi la quale, durante la preparazione dei tortellini o del baccalà, irrompe nello studio de La Prova del Cuoco come una squadra di teste di cuoio dentro il nascondiglio di un narcotrafficante – che, andato in onda eccezionalmente giovedì scorso, è stato battuto dalla soap spagnola Il segreto.

E sempre giovedì scorso a Senza parole abbiamo assistito in diretta alla caduta dal palco di un padre e alla conseguente caduta nel panico del people show di Antonella Clerici. E no, cari lettori, non era una pubblicità occulta ad Attento che cadi, nuovo quiz di Gerry Scotti in onda su Canale 5 dal 4 maggio al posto di Avanti un altro.

Gli ascolti flop del people show del sabato sera di Rai Uno sono dovuti al fatto che il programma è soporifero e offre contenuti già visti e rivisti in tutte le salse: persone comuni che, dotate di sentimenti e dolori, si offrono senza pudore sull’altare della telecamera alimentando quella che è diventata con gli anni la messa in scena catodica dell’intimità. Il titolo, Senza parole, riassume perfettamente lo stato d’animo dello spettatore. Questo programma “tutto nuovo”, a detta di Madame Clerici, non sembra altro che Carràmba! Che sorpresa mischiato a C’è posta per te, senza però l’invidiabile professionalità di Raffaella Carrà e l’austerità rassicurante di Maria De Filippi.

Il pubblico è sovrano, recita un detto. E ha emesso il suo verdetto; infatti sembra che si sia stancato di vedere in tv Antonella Clerici anche al sabato sera. Ed è ciò che è successo con l’onnipresente Carlo Conti e il suo Si può fare che, oltre a segnare un esordio pietoso, non ne vuole sapere di decollare. In questi casi l’esposizione eccessiva non paga, anzi: risulta deleteria. Per il pubblico e per i conduttori stessi. Una duratura pausa dalla prima serata è quel che ci vuole a meno che non si cominci a produrre show davvero innovativi e si smetta di servire al pubblico piatti stantii per giunta riscaldati.

Il 30 aprile sempre Antonella Clerici condurrà assieme a Paolo Bonolis la serata di preapertura dell’Expo 2015 e segnare ascolti dimenticabili anche in quest’occasione sarà dura, considerata la presenza al suo fianco di un conduttore tanto amato quanto capace, ma mai dire mai, visto la potenza del suo scettro di Regina dei Flop.