X


Detto Fatto, 8 settembre 2015: la ricetta del giorno è l’insalata airbag

Scritto da , il Settembre 8, 2015 , in Programmi Tv Tag:,
foto insalata airbag

Detto Fatto, puntata 8 settembre: tutti i tutorial

La nuova stagione di Detto Fatto è iniziata ufficialmente ieri e, come le anticipazioni avevano predetto, la conduttrice Caterina Balivo (in pieno stile hippy-chic con tanto di fascetta tra i capelli) ha introdotto già dei nuovi tutor come il giovane panificatore Giovanni Gandino, ideatore della ricetta dei bastoncini di pane aromatizzato al lime e alla menta. Nella puntata odierna, dopo la scelta effettuata da Giovanni Ciacci per il suo cambio look, diversi ospiti si sono susseguiti nello studio: quattro macellai hanno dato inizio alle “Olimpiadi di Detto Fatto” sfidandosi l’uno contro l’altro sotto l’occhio vigile e attento dello chef Ilario Vinciguerra; successivamente è stato il turno di Alessandra Scatà, spa manager internazionale presentata dal ficcanaso Gianpaolo Gambi. Quest’ultima ci ha insegnato a fare dei massaggi per i cuccioli di animali in casa come i fedeli cani (questo perchè le coccole piacciono a tutti); infine, dopo la rubrica dello stesso Giovanni Ciacci dedicata alle star del cinema, lo studio ha accolto al centro, per l’angolo dedicato ai mestieri, il giovane Nicola Viganò, un ciclomeccanico che ha insegnato ai telespettatori a casa a sostituire la camera d’aria della ruota di una bici una volta bucata. Poteva mancare la ricetta del giorno? Assolutamente no!

Detto Fatto, ricetta del giorno: insalata Airbag

La ricetta del giorno è stata realizzata, anche quest’oggi, da un nuovo tutor, Paolo Griffa; il suo piatto si chiama Airbag e si tratta di una insalata contenuta all’interno di un cestino di pane soffiato. Gli ingredienti con relative dosi possono essere letti sfogliando la gallery presente a fine articolo; fatto ciò, è possibile iniziare preparando il pane soffiato: impastare la farina con il lievito di birra, il latte, il sale e lasciare riposare l’impasto per 30 minuti; successivamente, formare delle palline da circa 40 grammi l’una e farle riposare in frigo per una notte. Stendere la sfoglia molto sottile ottenendo una sorta di piadina; cuocere il pane soffiato in forno alla massima temperatura per 4-5 minuti. Per il ripieno, lasciare marinare il filetto di pesce per un’ora ricoprendolo con un mix di sale e zucchero; nel frattempo frullare i mirtilli con lo zucchero (80 grammi) e l’aceto di mele per poi lasciar marinare il pesce (lavato e asciugato dalla sua marinatura) all’interno della salsa ottenuta (che si chiama carpione) per 24 ore. Composizione del piatto finale: praticare un foro sulla sommità del pane soffiato e farcire con l’insalata (precedentemente lavata e condita con la maionese e la senape) e con il pesce in carpione.

[imagebrowser id=14680]