X


Cuore ribelle anticipazioni dal 9 al 13 maggio: il figlio di Sara

Scritto da , il Maggio 5, 2016 , in Soap Tag:, ,
Foto Cuore ribelle

Trame Cuore ribelle settimana prossima

Ad Arazana non si vive solo di intrighi e della gesta dei banditi e della Guardia Civile ma, nel paese dove è ambientata la soap opera spagnola Cuore ribelle, c’è anche spazio per l’amore e per la gelosia. Jairo, dopo aver baciato Jimena, è sempre più convinto di voler stare con lei, mentre la ragazza, che conosce i sentimenti di Pilar per lui, cerca di tenerlo a distanza. Questa freddezza, tuttavia, non serve a nulla perchè nelle puntate di Cuore ribelle in onda dal 9 al 13 maggio Jairo dice a Pilar che vuole chiudere ogni relazione con lei ma quest’ultima, forse, per farlo sentire in colpa gli comunica che ha rotto il suo fidanzamento con Marcos perchè è ancora innamorata di lui. E, poi, c’è l’amore difficile ma pieno di passione di Lupe per Chato. Il bandito è stato condannato a morte e, così, con l’aiuto di Sara, Jimena, Juan, Marcial, Rafalin ed Alejandro cercano di escogitare un piano per salvare l’amico dalla fucilazione. Dopo un iniziale momento di paura dovuto al fatto che l’esecuzione è stata inaspettatamente anticipata, il piano riesce e Chato viene liberato. Questo fa andare Roca su tutte le furie ma non si dà per vinto e le anticipazioni di Cuore ribelle della settimana prossima rivelano che il nuovo Capitano inizia una caccia spietata contro i banditi.

Cuore ribelle puntate nuove: l’oltraggio ai Garmenida

Sara, che tornata in paese ha rivelato a tutti di aver avuto un figlio pur non essendosi sposata, e i suoi banditi riusciranno a farla franca anche questa volta? Per saperlo basterà guardare le nuove puntate di Cuore ribelle in onda nei prossimi giorni, nel frattempo, però, ad Arazana continuano gli intrallazzi sempre poco leciti di Olmedo. Il destituito Capitano della Guardia Civile di Cuore ribelle, infatti, va da Eusebio e Pablo Garmenida nella speranza di farsi assumere come capomastro della loro tenuta. Padre e figlio, però, rifiutano la sua offerta. Anche Pepe, il sindaco di Arazana, si reca da Garmenida ma per convincerlo a riprendere a lavorare i due braccianti che ha licenziato. L’uomo d’affari, però, non sembra molto predisposto a farlo. Così nella prossima settimana di Cuore ribelle Don Eusebio e la sua famiglia subiscono un grave oltraggio, che sconvolge tutti quanti. Preso dall’ira il vecchio Garmenida dà la colpa proprio ai due contadini licenziati e, allora, Olmedo cerca di approfittare di questa situazione per portare avanti i suoi interessi e per tramare nell’ombra.