X


Claudio Sona Trono Gay: battuta velenosa a Mario. È polemica

Scritto da , il Novembre 2, 2016 , in Gossip Tag:, , ,
foto claudio sona

Trono Gay: Claudio Sona attacca Mario Serpa

E’ appena finita la puntata di Uomini e Donne dedicata al Trono Classico e al Trono Gay e, come al solito, le polemiche si sono sprecate. Difatti, ampio spazio è stato dato a Claudio D’Angelo e il ragazzo pare non convincere l’opinionista Tina Cipollari, ma nemmeno il pubblico a casa viste le sue continue titubanze nei confronti delle corteggiatrici. Finita qua? Ma nemmeno per sogno perchè è stato il momento anche di Claudio Sona e la situazione è sembrata nettamente incandescente. Andando nel dettaglio, il tronista gay, una volta finita la puntata della scorsa settimana, è andato a chiarirsi con Mario Serpa. Finito il contributo, Maria De Filippi ha mandato in onda l’esterna dei due e tutto è andato benissimo, tanto da far indispettire l’altro corteggiatore, Francesco Zecchini. Ma, verso la fine della puntata c’è stata una battuta da parte di Claudio che ha fatto rumoreggiare molto il web.

Mario Serpa nel mirino di Claudio Sona

Infatti, oggi, sul finire della messa in onda di Uomini e Donne, Francesco Zecchini ha espresso tutti i suoi dubbi e incertezze tanto che Claudio Sona è intervenuto a favore di quest’ultimo giustificandolo, ma allo stesso tempo non è sfuggita a tanti la battuta velenosa nei confronti di Mario Serpa. Andando nel dettaglio, il giovane veronese, riferendosi al corteggiatore romano, ha asserito:

“Mario ha dalla sua parte il pubblico e quindi si sente più forte.”

La reazione di quest’ultimo è stata a metà tra l’incredulità e lo stupore. Il protagonista del Trono Gay, con questa stoccata, ha voluto mandare un segnale chiaro e forte a chi lo accusa di aver già scelto Mario? Intanto anche il web è andato in subbuglio e, su twitter, c’è chi ha asserito: “Non voglio fare il gufo, ma per quello che ha detto Claudio su Mario, prevedo, nella prossima esterna, un litigio tra loro due.” Insomma, Sona pare davvero esser messo alle strette. Come gestirà questa situazione? E, soprattutto, chi sceglierà tra Francesco e il pr romano?