X


Ermal Meta ha ceduto a Maria De Filippi. La replica del cantante

Scritto da , il Marzo 9, 2017 , in Festival di Sanremo Tag:, ,
Foto Ermal Meta Maria De Filippi

Ermal Meta cede al talent show di Maria De Filippi: le sue parole sui social

Il serale di Amici di Maria De Filippi è la creme de la creme dei talent show la cui televisione è inondata. Gli alunni della scuola più prestigiosa del piccolo schermo si sfideranno a colpi di ugola e di passi al fine di rimanere al centro dello studio con la coppia in mano e il pavimento ricoperto di coriandoli. Come anticipato ieri quest’anno i coach saranno due: Morgan e Elisa. I giudici invece saranno tre: Ermal Meta, Ambra Angiolini ed Eleonora Abbagnato. Proprio sul primo si sono riversate alcune forti critiche che aveva dovuto sopportare anche un’altra new entry nella scuola di Amici come Boosta dei Subsonica. Perché invece di comporre canzoni per se stesso o per altri colleghi illustri, Ermal Meta ha ceduto a Maria De Filippi e al tempio dei talent show tanto massacrati da diversi critici musicali? Questo il tenore delle domande rivoltegli, non con questa gentilezza, sui social. La sua risposta, chiara e concisa, non ha tardato ad arrivare.

Maria De Filippi, Ermal Meta ha ceduto al suo corteggiamento: la replica alle critiche

“Ma vai a cag**e”.

Questa è stata la replica di Ermal Meta su Twitter a un utente che gli scriveva: “Anche tu hai ceduto a quella mafiosa di Maria. Meglio se continui a scrivere altre canzoni”. Perché questo accanimento sul cantante terzo classificato alla 67esima edizione del Festival di Sanremo? Semplice: perché Ermal Meta sarà in giura ad Amici 16 assieme all’attrice Ambra Angiolini e alla ballerina Eleonora Abbagnato. Il cantante farà senz’altro un ottimo lavoro al serale di Amici di Maria De Filippi aiutando, consigliando e giudicando con acume e professionalità i talenti che si esibiranno su uno dei palchi più prestigiosi del piccolo schermo. Non mancano le critiche, è verò, ma Ermal Meta ha dato subito prova di chiudere con efficacia una conversazione sgradevole.