X


Detto Fatto: ricetta torta doppio paradiso

Scritto da , il Aprile 13, 2017 , in Programmi Tv Tag:,
foto torta doppio paradiso

Dolci Detto Fatto: torta doppio paradiso di Federico Rottigni

Puntata scoppiettante a Detto Fatto oggi. Dopo l’appuntamento ridotto di ieri, oggi Caterina Balivo è tornata in gran forma su Rai 2 affiancando Federico Rottigni nella preparazione della torta doppio paradiso. Gli ingredienti per la base del dessert sono: 250 grammi di burro, 250 grammi di zucchero a velo, 2 uova, 4 tuorli, 160 grammi di farina 00, un pizzico di sale, 125 grammi di fecola di patate, 4 grammi di lievito per dolci, 1 bacca di vaniglia e la scorza di un lime. Per la ganache al limoncello occorrono: 220 grammi di panna, 300 grammi di cioccolato bianco e 65 grammi di limoncello. Per preparare i petali cristallizzati servono: 10 petali di rosa, zucchero semolato e albume. Infine per la decorazione occorrono: fragole, lamponi e mango.

Detto Fatto oggi: Federico Rottigni prepara la torta doppio paradiso

La torta doppio paradiso di Federico Rottigni ha regalato un tocco di dolcezza alla puntata odierna di Detto Fatto. Per realizzare la base del dessert montare il burro con un pizzico di sale e lo zucchero a velo. Aggiungere poi i tuorli e le uova. Versare nel composto: il lime, la vaniglia, la farina 00, la fecola di patate e il lievito setacciati. Amalgamare bene il tutto, versare su una tortiera e cuocere a 170 gradi per 25 minuti. Nel frattempo preparare la crema versando la panna calda sul cioccolato. Aggiungere poi il limoncello e girare bene. Lasciare raffreddare il composto per circa 12 ore e poi montare con le fruste elettriche. Intanto preparare i petali cristallizzati passandoli prima nell’albume e poi nello zucchero semolato. Lasciare asciugare. Comporre la torta facendo uno strato con la base croccante. Decorare poi la superficie con la ganache al limoncello e completare con la frutta fresca e i petali di rosa cristallizzati. Gli appassionati di pasticceria, oltre al dolce di oggi, possono provare la quasi cassata di Fabio Potenzano.