X


Serale Amici 16, scherzo Emma Marrone: il Telefono Rosa insorge

Scritto da , il Aprile 29, 2017 , in Musica Tag:, ,
foto emma scherzo

Emma Marrone, lo scherzo fatto da Amici alla cantante non piace: la polemica

Lo scherzo a cui stata vittima la cantante e nuova coach dei Bianchi Emma non è piaciuto al Telefono Rosa, Associazione Nazionale che combatte ogni giorno la violenza contro le donne. Cosa è accaduto di tanto grave, tanto da far insorgere l’importante associazione contro Amici 16? Durante le prove per il serale, la redazione del programma di Maria De Filippi aveva pensato bene di fare uno scherzo alla loro nuova conquista: le hanno così mandato un ballerino ‘voglioso di nuove esperienze’, il quale inizialmente aveva iniziato a farle delle avances fisiche, ed infine le aveva pure toccato le parti intime. Il tutto davanti agli occhi dei colleghi, professori e alcuni alunni, che hanno riso nel vedere la scena. Grazie a Davide Maggio, che ha pubblicato la notizia poco fa, sappiamo però che la scena non ha fatto ridere per niente al Telefono Rosa, il quale ha pubblicato un post al veleno contro gli autori del talent e la stessa Maria De Filippi.

Amici serale: il Telefono Rosa contro lo scherzo fatto ad Emma

L’Ente ha infatti scritto che con grande delusione si è trovata costretta a stigmatizzare l’accaduto. Ciò che viene imputato ad Amici è stata la leggerezza da parte degli autori di inventarsi questo scherzo di pessimo gusto, ben sapendo di scrivere per un programma seguitissimo da un target molto giovane. Inoltre, il Telefono Rosa ha affermato che quelle risate avvenute in seguito allo scherzo fatto ai danni di Emma Marrone sono state diseducative, segno del fatto che gli autori non si siano nemmeno domandati se fosse un messaggio giusto da mandare in televisione o meno. Infine, l’associazione ha mandato un messaggio direttamente alla conduttrice Maria De Filippi:

“Ci auguriamo, sapendo che Maria De Filippi è una persona che ha sempre mostrato sensibilità su questo tema, che nella prossima puntata vengano fatte delle scuse a chi combatte ogni giorno la violenza e a tutte le donne e gli uomini che, giustamente, si sono indignati!”