X


Verissimo, Isabella Ferrari in lacrime: “Ho avuto un esaurimento”

Scritto da , il Aprile 1, 2017 , in Interviste Tag:,
Foto Isabella Ferrari Verissimo

Isabella Ferrari intervistata a Verissimo racconta del suo esaurimento

Oggi pomeriggio, nel salotto di Canale 5, condotto da Silvia Toffanin, è passata anche Isabella Ferrari. Intervistata a Verissimo, l’attrice ha ricordato le tappe fondamentali della sua carriera. Dall’inizio con Sapore di Mare, dove l’attrice aveva soli 19 anni, alla televisione degli anni 2000, come il successo con Distretto di Polizia o Una Grande Famiglia. Parlando dei suoi primi passi nel mondo dello spettacolo, quando aveva solo 19 anni, l’attrice confida alla conduttrice di Verissimo una cosa molto forte:

“Ho avuto un forte esaurimento prima dei vent’anni a causa del successo arrivato all’improvviso e non preventivato”

Spiega a Silvia Toffanin che spesso, i giovani, non sono pronti al successo immediato e che la cosa ti trasporta in un altro mondo. Per fortuna la famiglia le è sempre stata vicina supportandola in tutto e per tutto.

Verissimo, Isabella Ferrari ringrazia la famiglia per esserle stata vicina

L’intervista ad Isabella Ferrari, nel salotto di Verissimo continua. Nei momenti di difficoltà l’attrice spiega che per fortuna aveva vicino suo Zio Vittorio che l’accompagnava ai provini a Roma con il camion. Presenti anche i genitori che l’hanno sempre sostenuta; l’hanno lasciata libera ma proteggendola. Isabella Ferrari rivela che fondamentali per la sua vita sono i suoi figli. Non sa cosa sarebbe successo senza. In particolare, l’ultimo figlio svela che è praticamente nato nel set di Distretto di Polizia. La sua carriera non è sempre stata rose e fiori. Ci sono stati anche molti no nel corso della sua strada. Tra i registi che l’hanno scelta figurano Ozpetek. Chi invece ha preferito altre come Nanni Moretti e Giuseppe Tornatore. Isabella Ferrari rivela a Silvia Toffanin di non aver nessun problema con l’età e che sta bene anche attualmente, con magari qualche ruga in più ma comunque con meno angosce e meno irrequieta rispetto al passato.