X


Detto Fatto: strudel di mele di Michel Paquier, 9 ottobre

Scritto da , il Ottobre 9, 2017 , in Programmi Tv Tag:, , ,
foto strudel di mele

Ricette Detto Fatto: lo strudel di mele di Michel Paquier

Lo strudel di mele è stato il dolce proposto oggi, lunedì 9 ottobre, a Detto Fatto da Michel Paquier. Lo chef francese è tornato nel programma di tutorial di Rai2 condotto da Caterina Balivo per regalare una ricetta deliziosa, rivisitata in chiave moderna. Il pasticcere ha proposto oggi nel day time della seconda rete il classico strudel con un ripieno alle mele, arricchito da una crema profumata allo zabaione. Gli ingredienti necessari per realizzare la pasta dello strudel di mele sono: 300 grammi di farina di manitoba, 10 grammi di zucchero semolato, 50 grammi di olio extravergine d’oliva, 1 tuorlo e 120 grammi di acqua tiepida. Per il ripieno del dolce preparato oggi a Detto Fatto da Michel Paquier servono: 30 grammi di uvetta, 20 grammi di pinoli tostati, 400 grammi di mele renette, la scorza di 1 limone, 80 grammi di marmellata di albicocca, biscotti secchi in polvere e cannella quanto basta. Per realizzare la crema allo zabaione che accompagnerà il dolce servono: 100 grammi di marsala, 100 grammi di zucchero semolato e 6 tuorli.

Michel Paquier, Detto Fatto: preparazione dello strudel di mele

Michel Paquier ha realizzato oggi a Detto Fatto la ricetta dello strudel di mele. Per preparare la pasta del dolce in un’impastatrice versare: l’uovo, la farina, l’acqua, l’olio e lo zucchero. Amalgamare bene tutti gli ingredienti. Quando l’impasto è liscio e omogeneo riporlo in una ciotola, coprire con la pellicola trasparente, unta di olio, e lasciare riposare per circa un’ora. Nel frattempo preparare il ripieno, sbucciando e tagliando a cubetti le mele. Portare la frutta in forno per qualche minuto in modo da eliminare l’acqua. In una ciotola unire: le mele, l’uvetta, la marmellata, i pinoli, i biscotti secchi, la cannella e la scorza di limone. Amalgamare bene il tutto. A questo punto stendere la pasta dello strudel, creando una forma rettangolare. Bagnare con il burro, adagiare l’impasto con le mele e arrotolare la sfoglia, facendo tre giri. A questo punto creare dei solchi con il coltello e spennellare con il burro. Cuocere, nel forno preriscaldato, a 160 gradi per mezz’ora. Nel frattempo preparare la crema allo zabaione. In una ciotola unire lo zucchero ai tuorli. Montare l’impasto in modo da renderlo spumoso, quindi cuocere a bagnomaria per circa dieci minuti aggiungendo gradualmente il marsala. Versare la crema in una coppetta e accompagnarla allo strudel di mele. In alternativa al dolce di Michel Paquier di oggi ecco il tiramisù al cioccolato di Davide Comaschi di venerdì scorso.