L’amica geniale dal 27 novembre su Rai1: curiosità e anticipazioni

By on novembre 7, 2018
Foto L'amica geniale Lila e Elena

Anticipazioni L’amica geniale: curiosità sulla serie diretta da Saverio Costanzo

L’attesa è terminata: martedì 27 novembre andrà in onda in prima serata su Rai1 la prima puntata de L’amica geniale. Quattro puntate composte da due episodi da cinquanta minuti. Dovrebbe trattarsi solo della prima stagione che potrebbe arrivare a un totale di 16 puntate. L’amica geniale, diventata un vero e proprio caso editoriale in Italia e nel mondo dove ha venduto milioni di copie, è una miniserie prodotta da HBO, RaiFiction e TIMvision e diretta da Saverio Costanzo. Hanno partecipato alla sceneggiatura, oltre allo stesso Costanzo, Elena Ferrante, Francesco Piccolo e Laura Paolucci. Le riprese hanno coinvolto più di 150 attori e 5000 comparse. La selezione del cast è durata quasi un anno. La serie è recitata in napoletano con sottotitoli in italiano. I primi due episodi de L’amica geniale sono stati presentati fuori concorso al Festival di Venezia e l’1, 2 e 3 ottobre al cinema in anteprima mondiale. La miniserie debutterà negli Stati Uniti il 18 novembre. Il romanzo L’amica geniale è stato pubblicato da Elena Ferrante nel 2007. E’ il primo volume di una quadrilogia: nel 2012 è uscito Storia del nuovo cognome, nel 2013 Storia di chi fugge e di chi resta e nel 2014 Storia della bambina perduta. Il primo volume è diviso in due parti “Infanzia” e “Adolescenza” e racconta la storia di due bambine di Napoli, Elena detta Lenù e Raffaella detta Lila.

L’amica geniale anticipazioni: la storia di Elena e Lila

Elena Ferrante ha chiesto espressamente l’impiego di bambini dilettanti per la miniserie L’amica geniale. La scelta è caduta su Elisa Del Genio e Margherita Mazzucco che interpretano Elena Greco da adolescente e da bambina e su Gaia Girace e Ludovica Nasti che vestono i panni di Lila Cerullo da adolescente e da bambina. Fanno parte del cast anche Dora Romano, Tommaso Rusciano, Gennaro Di Stefano, Kristijan Di Giacomo ed Elisabetta De Palo. La voce narrante è di Alba Rohrwacher. La storia inizia con un’anziana signora, Elena Greco, sconvolta per la scomparsa improvvisa della sua amica del cuore, Raffaella Cerullo, detta Lila. Il figlio di Lila chiama Elena per dirle che la mamma è scomparsa. Elena inizia così a raccontare la storia della sua amicizia con Lila, durata sessant’anni, e vissuta nella Napoli degli anni ’50. Elena e Lila, due bambine molto intelligenti, sono insofferenti alle regole del quartiere di Napoli dove vivono. Le loro vite si separano con la fine della scuola elementare. Il padre di Lila, calzolaio, non può consentire alla figlia di proseguire gli studi. Il padre di Elena, invece, riesce a far frequentare alla figlia la scuola media e il ginnasio.

L’amica geniale su Rai1: il mistero sull’identità di Elena Ferrante

Le vite di Elena e Lila continuano ad intrecciarsi tra una folla di personaggi minori. Elena Ferrante scava nella natura dell’amicizia tra le due ragazzine e narra gli effetti dei cambiamenti che investono Napoli e l’Italia in più di un cinquantennio. L’amica geniale e gli altri romanzi di Elena Ferrante sono avvolti da un mistero che riguarda l’identità della scrittrice. Elena Ferrante è il suo vero nome o uno pseudonimo? E’ un’autrice senza volto, nessuno l’ha mai vista. Secondo un’inchiesta del giornalista Claudio Gatti sul Sole 24 ore, Elena Ferrante sarebbe Anita Raja, traduttrice di origine napoletana residente a Roma. Sarà davvero lei? Il mistero s’infittisce. L’appuntamento con la prima puntata de L’amica geniale è per martedì 27 novembre in prima serata su Rai1!

About Isabella Adduci

Nata a Cassano allo Ionio (Cosenza) nel 1978, si è laureata in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Bari ed ha conseguito l'abilitazione all'esercizio della professione forense presso la Corte d'Appello di Catanzaro. Da sempre appassionata di televisione, cinema e spettacolo, ama scrivere e leggere libri di ogni genere, quotidiani, magazines. Il suo sogno è quello di diventare un apprezzato critico televisivo... sognare non costa nulla!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *