X


Salvo Sottile a Storie Italiane: “Odiavo il lavoro di mio padre”

Scritto da , il giugno 10, 2019 , in Interviste
foto Salvo Sottile a storie italiane

Storie Italiane, Salvo Sottile confessa ad Eleonora Daniele: “Ho odiato il lavoro di mio padre. Poi…”

Si è raccontato nel salotto di Storie Italiane nella puntata di oggi, lunedì 10 giugno 2019, Salvo Sottile, dove ha presentato il suo nuovo libro, dal titolo “Notte fonda”. Intervistato dalla padrona di casa Eleonora Daniele, Salvo Sottile ai microfoni del seguitissimo programma del mattino di Rai1 ha parlato molto della sua vita professionale ma anche privata, ripercorrendo il suo passato fin dall’infanzia trascorsa in Sicilia. “Tu parli poco della tua vita privata: so però che sei un papà splendido… ed hai un papà splendido anche! Un papà che ti ha insegnato molto con il suo lavoro, che tu all’inizio odiavi perchè lo portava lontano da te. Poi, però, quel lavoro lo hai capito e fatto tuo…” ha asserito Eleonora Daniele rivolgendosi al suo ospite, per introdurre l’intervista. Salvo Sottile ha quindi spiegato:

Mio papà faceva il cronista di nera, stava sempre con la busta dei gettoni in mano e correva da una parte all’altra per lavoro, lavorando spesso anche di notte.

Salvo Sottile a Storie Italiane: “Da bambino volevo lasciare la mia terra”

“Ho odiato il mestiere di mio padre, ma poi mi sono appassionato, pian piano, a tutto ciò che faceva” ha aggiunto dopo Salvo Sottile a Storie Italiane, dove ha parlato con Eleonora Daniele anche del suo rapporto con il nonno, rivelando:

Faceva il capo stazione. Lui è stato fondamentale per me. Io sono cresciuto a Cefalù, in provincia di Palermo. Lì vedevo ogni giorno tantissimi treni passare ed entrare in un tunnel e mi chiedevo sempre cosa c’era dopo quella galleria. Mio nonno mi rispondeva: “C’è il continente”.

“Io sognavo di andare via da Cefalù, andare al nord […] questa cosa del continente mi ha affascinato parecchio da bambino. Mio nonno mi ha insegnato i valori più importanti della vita” ha dichiarato inoltre Salvo Sottile, che ha poi parlato anche dei suoi figli, svelando: “Tu, Eleonora, li conosci: sai quanto sono legato a loro e quanto è importante per me stare con loro, soprattutto perchè il tempo a disposizione è poco…”

La mattina ho il grande rammarico di non poterli accompagnare a scuola, essendo in onda con Mi Manda Raitre, ma cerco di ritagliarmi ogni momento possibile per stare con loro

ha successivamente sottolineato il giornalista, ricordando l’appuntamento con la nuova edizione di Prima dell’alba, in onda su Rai3 ogni lunedì sera a partire da lunedì prossimo, 17 giugno.

Storie Italiane, Salvo Sottile si complimenta con Eleonora Daniele: “Brava e sensibile…”

All’inizio dell’intervista, Salvo Sottile si è invece complimentato con Eleonora Daniele, definendola bella, brava e molto sensibile a temi delicati, come quello dell’autismo, trattato in precedenza, durante l’ospitata di Mario Tessuto. “Eleonora Daniele, oltre ad essere brava, è una conduttrice sensibilissima di fronte a temi dei quali non parlano tutti in televisione. Ha una delicatezza rara, io la conosco bene” ha sottolineato, tra gli applausi del pubblico presente in studio, il giornalista, che con la collega, lo ricordiamo, ha condotto due edizioni di Estate in diretta.

About Emanuele Fiocca

Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della Rai come Unomattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dal 2014 al 2017, scrive per il blog dal 2012.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *