X


Amadeus a Sanremo, Giorgio Mastrota: “C’è speranza per tutti!”

Scritto da , il ottobre 9, 2019 , in Festival di Sanremo
Foto Giorgio Mastrota Amadeus Sanremo

Giorgio Mastrota a Storie Italiane: “Amadeus a Sanremo? C’è speranza per tutti!”

Oggi a Storie Italiane è stato ospite Giorgio Mastrota (il re delle televendite) che è padre, nonno e soprattutto compagno prolifico per quanto riguarda i figli (“Ne faccio uno ogni decade”, ha scherzato). Durante la lunga intervista rilasciata a Eleonora Daniele, però, Giorgio Mastrota si è lasciato andare a una battuta su Amadeus non molto gradita: “Se Amadeus conduce Sanremo allora c’è speranza per tutti!”. Si è salvato in corner, come si suol dire, dalla frase spiacevole aggiungendo che “Amadeus una persona corretta, piacevole, ha passato dei momenti in cui non riusciva a fare quello che voleva fare”.

Storie Italiane, Giorgio Mastrota si racconta: “Non sono stato molto bravo”

“Non sono stato molto bravo” ha confessato Giorgio Mastrota a Storie Italiane, “non ero proprio il massimo come compagno. Io e Natalia Estrada eravamo presi dal turbinio, ci siamo voluti bene, ma abbiamo bruciato le tappe velocemente”. Continuando nell’intervista rilasciata a Eleonora Daniele, però, Mastrota ha aggiunto che, nonostante la separazione burrascosa, sono stati piuttosto bravi come genitori decidendo per l’affidamento congiunto. Ora la loro figlia, Natalia, ha 24 anni e vive in montagna con il compagno (guida alpina) e il figlio Marlo.

Eleonora Daniele a Giorgio Mastrota: “Ti sei costruito un mondo di felicità”

Dopo una battuta infelice su Amadeus (finale di Sanremo Giovani rinviata), Giorgio Mastrota a ha continuato a raccontarsi: Avrebbe potuto fare una carriera decisamente diversa eppure col tempo si è costruito una sua bolla al cui interno ha la famiglia come priorità e il lavoro in secondo piano. Continua a fare le televendite e non prova alcun desiderio di rivincita televisiva. Eleonora Daniele: “Ti sei costruito un mondo di felicità”. Giorgio Mastrota vive a Bormio e se ora gli proponessero un programma in diretta non accetterebbe perché dovrebbe rinunciare a portare sua figlia a scuola e dovrebbe allontanarsi dalla famiglia. A Storie Italiane ha chiuso lapidario: “Io sto bene, ma che mi frega?!”.

About Denis Bocca

Critico cinefilo (non tutti lo sono) molto radical e poco chic. Non crede in Dio, ma in Al Pacino. Le sue passioni formano un trittico indissolubile: cinema, letteratura, televisione. Caporedattore de LaNostraTv dal 2017 (già Vicecaporedattore nel 2016), scrive anche per tre siti di cinema tra cui il suo (Scrivenny 2.0). Con LaNostraTv ha trovato lo spazio ideale per scrivere di televisione, finalmente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *