X


Caduta Libera: Gerry Scotti fa una rivelazione su Nicolò Scalfi e chiude

Scritto da , il Novembre 17, 2019 , in Programmi Tv
foto Gerry Scotti conto alla rovescia caduta libera nicolò scalfi

Gerry Scotti chiude Caduta Libera: Nicolò Scalfi torna nella nuova edizione

Dopo 197 puntate, in onda dallo scorso 21 aprile, Caduta Libera chiude l’ottava stagione. Prima di concedersi dall’affezionato pubblico, Gerry Scotti ha ringraziato tutti e ha fatto una confessione:

“Insieme ai miei collaboratori abbiamo avuto delle soddisfazioni che nemmeno ci sognavamo”.

Sabato 16 e domenica 17 novembre sono andate in onda due puntate speciali di Caduta Libera, intitolate Caduta Libera – Campionissimi, in cui si sono affrontati i migliori campioni della stagione. Al centro della botola centrale Nicolò Scalfi, studente universitario di Brescia, che ha totalizzato in tutto un montepremi pari a 727mila euro partecipando al quiz per 88 puntate consecutive dove ha vinto 651mila euro e una nel Torneo dei Campioni per 76mila euro. Nell’ultima puntata di Caduta Libera, però, Nicolò Scalfi ha perso per non aver saputo rispondere a due delle domande de I dieci Passi. Come annunciato da Gerry Scotti, ritroveremo Nicolò in primavera.

Gerry Scotti annuncia Conto alla Rovescia e fa una rivelazione su Nicolò Scalfi

Nell’ultima puntata di Caduta Libera, andata in onda domenica 17 novembre, Gerry Scotti ha salutato il pubblico e Nicolò Scalfi, che ieri ha vinto 76.000 euro, dicendo:

“Un grande campione che ha lasciato il sogno. Grande Nicolò. Lo ritroveremo in primavera quando torneremo a farvi compagnia. È stata una galoppata strepitosa”.

In una recente intervista rilasciata al settimanale TelePiù, Gerry Scotti ha annunciato che da lunedì 18 novembre condurrà Conto alla Rovescia per circa 50 giorni, fino ai primi di gennaio. Ormai incoronato ‘re del quiz’ il conduttore ha spiegato come è nata questa ennesima avventura. Da un anno, circa, lui e il suo gruppo di autori pensavano a un nuovo gioco a premi, lo hanno elaborato e studiato. Non è un format straniero, ma Conto alla Rovescia è tutto italiano:

“Abbiamo una redazione e una produzione che da mesi non staccano la spina. Anche io mi passerò il testimone da solo dalla domenica al lunedì pomeriggio”.

Come si può capire dal titolo, i partecipanti non dovranno essere solo più bravi degli avversari, ma anche sfidare il tempo, dare le risposte prima che scada il tempo a disposizione.

Gerry Scotti sui concorrenti di Conto alla Rovescia: “La mente deve galoppare”

A Conto alla Rovescia i concorrenti che avranno più fortuna di arrivare fino al gioco finale e conquistare il montepremi in palio dovranno avere velocità di pensiero. All’inizio della puntata, infatti, partirà il conto alla rovescia e, fra un gioco e l’altro, il conduttore darà il titolo di una lista e chi resta senza risposta allo scadere del tempo verrà eliminato. Gerry Scotti ha spiegato come funziona Conto alla Rovescia, non nascondendo il fatto che ricoprirà il ruolo di arbitro, ovvero sarà lui a far partire il tempo e se il concorrente non risponde in tempo lo saluterà.

About Marco Santoro

Studente di Psicologia Clinica. Come autore radiofonico ha firmato undici programmi, come produttore e conduttore è stato on air a Generazione Talenti, intervistando i ragazzi di Amici e di altri talent. Gestisce i siti di un'orchestra siciliana e di un cantante italiano. È impegnato nella presentazione di spettacoli e in attività manageriali.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *