X


Lucrezia Lante Della Rovere: “E’ stata un’esperienza che mi ha segnata”

Scritto da , il 5 Aprile, 2020 , in Serie & Film Tv
Foto Bella da morire Lucrezia Lante Della Rovere

Bella da morire, Lucrezia Lante Della Rovere: “Mio padre era egocentrico e autoritario”

Lucrezia Lante Della Rovere è una delle protagoniste di Bella da morire, la fiction con protagonista Cristiana Capotondi che si conclude stasera. Lucrezia Lante Della Rovere veste i panni del procuratore capo, Giuditta Doria, una donna risoluta sul lavoro ma fragile nella vita privata. L’attrice, intervistata dal settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, ha confessato che ora è felicemente single. Ha avuto diverse storie d’amore in cui si è sempre lasciata trasportare dall’istinto e dal sentimento:

“Devo dire che non mi è andata male. In fatto di uomini ho imparato ad avere un buon fiuto fin da bambina. Mio padre era un uomo egocentrico, autoritario, affettivamente assente. E aveva problemi di dipendenza. E’ stata un’esperienza che mi ha segnata”.

Infatti da allora Lucrezia Lante Della Rovere è sempre stata lontana da uomini maschilisti e non ha mai tollerato neanche che un uomo alzasse la voce.

Lucrezia Lante Della Rovere sulla madre Marina Ripa di Meana: “Iniziò a criticarmi”

Lucrezia Lante Della Rovere, che interpreta Giuditta Doria in Bella da morire, ha sempre sentito il bisogno di rendersi autonoma. Attribuisce il merito di ciò alla madre Marina Ripa di Meana che è sempre stata un’anticonformista. Racconta Lucrezia Lante Della Rovere:

“Ho avuto un’infanzia anomala. Ero l’unica ad avere una madre che compariva sulle copertine di Playboy…Da bambina l’ammiravo. Quando sono cresciuta, invece, non accettava che mi rifiutassi di essere sua complice e iniziò a criticarmi”.

L’attrice andò via presto di casa, s’innamorò di Giovanni Malagò ed ebbe due figlie, le gemelle Ludovica e Vittoria.

Bella da morire anticipazioni: Lucrezia Lante Della Rovere parla del suo personaggio

Lucrezia Lante Della Rovere ritiene che il suo personaggio in Bella da morire rispecchi le donne moderne che vogliono realizzarsi non solo come mamme e mogli ma anche nel lavoro. Giuditta è una donna forte, determinata e sicura di sè. L’appuntamento con l’ultima puntata di Bella da morire è per stasera alle 21:25 su Ra1.

About Isabella Adduci

Nata a Cassano allo Ionio (Cosenza) nel 1978, si è laureata in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Bari ed ha conseguito l'abilitazione all'esercizio della professione forense presso la Corte d'Appello di Catanzaro. Da sempre appassionata di televisione, cinema e spettacolo, ama scrivere e leggere libri di ogni genere, quotidiani, magazines. Il suo sogno è quello di diventare un apprezzato critico televisivo... sognare non costa nulla!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *