X


Un posto al sole, attore Filippo svela a Monica Setta: “Periodo turbolento…”

Scritto da , il 11 Aprile, 2020 , in Soap
foto Michelangelo Tommaso, Monica Setta

Un posto al sole, Michelangelo Tommaso a Uno Mattina in Famiglia: “Era un periodo turbolento quando…”

Si è raccontato ai microfoni di Uno Mattina in Famiglia nella puntata di oggi, sabato 11 aprile 2020, Michelangelo Tommaso, l’attore che in Un posto al sole interpreta Filippo Sartori. Intervistato dalla padrona di casa Monica Setta, ovviamente in collegamento, il protagonista della soap di Rai3 girata a Napoli ha parlato, tra le altre cose, dell’inizio della sua storia d’amore con la collega Samanta Piccinetti, che in Un posto al sole interpreta Arianna Landi. I due, infatti, sono marito e moglie nella vita reale, anche se tra i loro personaggi non vi sono legami di parentela nella soap.

Stavo attraversando un periodo un po’ turbolento quando ho conosciuto Samanta. Lì per lì al primo incontro non ho capito che sarebbe potuta diventare mia moglie!

ha raccontato.

Un posto al sole, Monica Setta intervista l’attore di Filippo Sartori: “L’amore con Samanta è arrivato gradualmente”

“Dopo il primo incontro, io e Samanta abbiamo iniziato a frequentarci da amici. Io la chiamavo spesso, ma lei sembrava non avere alcuna voglia di sentirmi” ha aggiunto subito dopo Michelangelo Tommaso nell’intervista con Monica Setta nella puntata di oggi di Uno Mattina in Famiglia.

Pian piano, però, abbiamo iniziato a guardarci con occhi diversi da quelli dell’amicizia, ma la cosa è cominciata davvero molto lentamente

ha spiegato subito dopo, rivelando anche: “Per oltre un anno e mezzo non abbiamo detto a nessuno che ci stavamo frequentando”.

Uno Mattina in Famiglia, Michelangelo Tommaso: “Io e Samanta Piccinetti abbiamo protetto la nostra storia”

Infine, nella chiacchierata con Monica Setta a Uno Mattina in Famiglia, l’attore di Filippo di Un posto al sole sulla moglie e collega Samanta Piccinetti (QUI la rivelazione fatta nella loro ultima intervista) ha sottolineato: “In quella prima fase io e Samanta abbiamo voluto proteggere la nostra storia”.