X


Giancarlo Magalli punge Pierluigi Diaco a Io e Te: “Non mi fai piangere”

Scritto da , il 26 Giugno, 2020 , in Interviste
Foto Giancarlo Magalli Io e Te

Giancarlo Magalli punge Pierluigi Diaco a Io e Te: “Oggi non mi fai piangere, siamo in allegria”

Si è aperta la puntata di oggi di Io e Te con Pierluigi Diaco con in mano un trapano: ieri durante l’intervista a Bianca Berlinguer si sono sentiti dei rumori di trapano e martello provenire dal piano di sopra. Oggi lui ha spiegato tutto quanto e ha scherzato dicendo che è pronto a rispondere anche lui dovessero riproporsi gli stessi problemi. Intervista di oggi a Giancarlo Magalli, conduttore de I Fatti Vostri, ha punto sul vivo Pierluigi Diaco esclamando “Non mi fai piangere, oggi siamo in allegria” quando gli ha chiesto una domanda personale sulla madre. “Ti prendevo in giro” ha continuato, “non penso che tu sia uno spremitore di lacrime”. Diaco ha confessato che sarebbe molto dispiaciuto qualora Magalli pensasse che i momenti di commozione a Io e Te siano costruiti.

Io e Te Giancarlo Magalli, battuta su Stefano De Martino: “Vorrei capire se la donna gli ha menato”

Dopo aver parlato della mamma con il sorriso sulle labbra, ricordandola come una donna allegra, vivace, che aveva il gusto per la battuta, Giancarlo Magalli a Io e Te non solo ha ricordato quando, dopo averla salutata per l’ultima volta, si è recato negli studi de I Fatti Vostri per condurre “con la morte nel cuore”, ma ha ammesso che “oltre a I Fatti Vostri farei volentieri altro. Tipo un Late Show”; dove intervisterebbe Fontana, per capire cos’è successo in Lombardia oppure “intervisterei Stefano De Martino per capire se la donna gli ha menato”. La battuta di Magalli su Stefano De Martino e Belen non è stata colta da Pierluigi Diaco, che vive nell’era analogica.

Pierluigi Diaco su Giancarlo Magalli a Io e Te: “Dicono che sei cinico e velenoso”

Una delle domande poste da Pierluigi Diaco per Giancarlo Magalli a Io e Te è stata la seguente: “Molti dicono di te che sei cinico e velenoso, è vero?”. Magalli ha replicato che cinico lo è, ma non di certo velenoso. Lui vede la vita senza la lente del buonismo e “per il velenoso sì, ne soffro, perché non lo sono. Chi sparge veleno ha bisogno di stare da solo per emergere”.