X


Io e Te Katia Ricciarelli, retroscena su un suo ex: “Ero agitatissima”

Scritto da , il 22 Giugno, 2020 , in Personaggi Tv
Foto Katia Ricciarelli Io e Te telecomandata

Io e Te Katia Ricciarelli, retroscena su Alberto Sordi: “Ero agitatissima”

Inizia l’ultima settimana di giugno con una nuova puntata di Io e Te con Pierluigi Diaco e i suoi due compagni d’avventura Katia Ricciarelli e Santino Fiorillo. In una lunga intervista al settimanale DiPiù Katia Ricciarelli ha parlato a lungo del grande attore Alberto Sordi svelando un retroscena di quando le inviò cento rose gialle nel camerino nel 1972 dopo aver cantato e recitato nella Giovanna D’Arco di Giuseppe Verdi: “Ero agitatissima. Mi portò a cena in una trattoria, beveva poco era brillante ed elegante, alla fine pagò anche il conto”.

Katia Ricciarelli fa una confessione su Alberto Sordi: “Scoppiò la passione”

Ne aveva parlato anche a Io e Te Katia Ricciarelli del flirt con Alberto Sordi, grande attore italiano che le ha regalato cento rose gialle (pagate dalla produzione e non da lui, come ha ammesso lei candidamente). Sempre a DiPiù la collega di Pierluigi Diaco ha confessato che: “Scoppiò la passione e iniziammo una frequentazione, una storia. Le sorelle di Sordi dicevano che ero un buon partito perché lavorando non avrei mai intaccato il patrimonio di famiglia”. Lui la chiama “pancottina”, vezzeggiativo molto dolce.

Katia Ricciarelli: “Di Alberto Sordi ero innamorata del suo modo di essere libero”

“Di Sordi ero innamorata del suo modo di essere libero. Non c’era molto romanticismo tra noi. Buttava tutto sullo scherzo, ero molto ironico. Forse è per questo che le donne non resistevano al suo fianco. Non nascondo che a me piaceva molto”: così si è espressa Katia Ricciarelli su Alberto Sordi. Ora l’attrice nonché cantante lirica tutti i giorni dal lunedì al venerdì dispensa consigli d’amore (oltre ad aneddoti sul mondo dell’opera lirica) a Io e Te, dove non vuole essere telecomandata, e dove è libera di esprimere se stessa e soprattutto le sue passioni.