X


Nero a metà, Claudio Amendola spiazza: “Non mi era mai capitato”

Scritto da , il 23 Giugno, 2020 , in Serie & Film Tv
foto Claudio Amendola

Nero a metà, Claudio Amendola spiazza i fan: “Non mi era mai capitato”

La fiction Rai Nero a metà, che andrà in onda domani sera, mercoledì 24 giugno, su Rai 1, sta raccogliendo un ottimo successo di ascolti nonostante, per ora, stia andando in onda in replica. Il protagonista Claudio Amendola, in un’intervista concessa al periodico Mio, si dice molto soddisfatto dei risultati, anche se in parte se li aspettava. Ma l’attore romano non è coinvolto soltanto il questo progetto. L’amico Giorgio Pasotti lo ha voluto per il suo film Abbi fede, uscito lo scorso 11 giugno su RaiPlay, affidandogli un ruolo per il quale, per sua stessa ammissione, non ha saputo prepararsi. Così Claudio Amendola spiazza:

E’ un personaggio talmente lontano da me e per me incomprensibile che ho avuto modo di prepararlo. Era scritto così e io ho seguito le indicazioni fondamentali di Giorgio.

Non sorprende che Claudio Amendola, pur avendo maturato una forte coscienza politica, si sia trovato in difficoltà nell’interpretazione di un neofascista.

Claudio Amendola sul suo nuovo film: “Un progetto rischioso”

Veste i panni di un neofascista inviato a trascorrere un periodo presso la parrocchia di Don Ivan, Claudio Amendola nel suo ultimo lavoro Abbi fede, un film scritto e diretto da Giorgio Pasotti. Visto il tema molto delicato, l’attore protagonista della fiction Rai Nero a metà ha confessato nell’intervista rilasciata al periodico Mio di aver avuto dei dubbi in principio:

E’ un film al quale tengo molto, inusuale per il pubblico italiano. Se sta ottenendo un gradimento importante mi fa piacere: era un progetto rischioso e i riscontri rendono orgogliosi.

Claudio Amendola dice la sua circa gli scontri del Circo Massimo: “Un obbrobrio”

Di recente il protagonista della fiction Rai Nero a metà, Claudio Amendola, aveva confessato tristezza e malinconia. Due sentimenti che si possono provare anche per gli scontri dello scorso 6 giugno al Circo Massimo di Roma, nel quale degli ultrà fascisti hanno assaltato polizia e carabinieri. Claudio Amendola, nell’intervista su Mio, si è così espresso a riguardo:

Un obbrobrio a cui siamo stati costretti ad assistere. C’è una parte di Italia che purtroppo non si riesce a estirpare.