X


UnoMattina Valentina Bisti, gag con Roberto Poletti: “Te le suono”

Scritto da , il 23 Giugno, 2020 , in Personaggi Tv
Foto Poletti Bisti gag chitarra

UnoMattina, Valentina Bisti scherza con Roberto Poletti: “Te le suono”

Ultima settimana con UnoMattina e la conduzione di Roberto Poletti e Valentina Bisti che, stando alle anticipazioni, non dovrebbero ritornare a settembre. Lei potrebbe tornare al Tg1 del pomeriggio e lui invece come inviato de La vita in diretta. Oggi nuova puntata con una delle loro solite gag: poco prima di lanciare l’ennesima edizione del Tg1 Roberto Poletti ha chiesto a Valentina Bisti come mai avesse una chitarra lì accanto. Dopo averlo corretto dicendo che era un ukulele, ha scherzato dicendo che gli avrebbe suonato “una serenata dopo”. Lui le ha domandato se avesse intenzione di suonargliele e lei ha replicato: “Te le suono”.

Roberto Poletti a UnoMattina ammtte: “Non facciamo confusione come stavo facendo io”

Durante una delle rapide interviste a UnoMattina, prima di una delle svariate edizioni del Tg1 che rischiano di spezzare il ritmo della trasmissione, Roberto Poletti ha saluto il direttore delle relazioni esterne della fondazione ‘Il cuore in una goccia Onlus’ rischiando di fare confusione visto che, prima di correggersi, stava dicendo “Fondazione una Goccia…”. Si è corretto in corsa ammettendo: “Non facciamo confusione come stavo facendo io”. In seguito Valentina Bisti, durante un servizio sui tanti modi diversi di vivere le vacanze, gli ha fatto una proposta: “Ti porterei in campeggio. Due tende diverse”.

Valentina Bisti sorpresa da Roberto Poletti a UnoMattina: “Nessuna rima per Marco Liorni?”

A UnoMattina le gag e i battibecchi tra Poletti-Bisti sono quasi all’ordine del giorno così come le rime conclusive poco prima di dare la linea a Italia Sì – Giorno per giorno con Marco Liorni; tranne oggi, dato che Roberto Poletti non ha pronunciato alcuna rima. Valentina Bisti sorpresa ha reagito così: “Tu fai sempre le battute. Finito qui? Nessuna rima? Marco può andare in onda tranquillo? Sei certo? ci vuoi bene a Marco”.