X


DayDreamer ali del sogno, vip su Can Yaman: “Ha sconfitto gli avversari”

Scritto da , il 4 Luglio, 2020 , in Soap
foto Can Yaman DayDreamer

DayDreamer, Platinette dichiara: “Can Yaman ha sconfitto qualsiasi avversario”

La soap opera turca DayDreamer – Le ali del sogno è diventata un successo anche in Italia e il segreto della grande accoglienza del pubblico è dovuto sicuramente a Can Yaman. L’avvenenza dell’attore turco, bello e tenebroso, non è passata inosservata e anche Platinette sulle pagine del settimanale Di Più Tv ha ammesso:

“Ha definitivamente sconfitto qualsiasi avversario sul fronte del più desiderato fra i belli che affollano i pensieri e le fantasie delle donne italiane”.

Il pubblico italiano ha conosciuto Can Yaman lo scorso anno con la soap opera turca Bitter Sweet – Ingredienti d’amore e l’attore è stato ospite anche dei salotti televisivi nostrani, partecipando a Domenica Live e C’è posta per te. In più in Turchia l’attore è tornato protagonista con una nuova serie tv, Mr False, in cui recita di nuovo il ruolo del bello e dannato accanto a Ozge Gurel.

Anticipazioni DayDreamer, Platinette svela su Can Yaman: “Fenomeno di costume”

La trama rosa complicata, i tranelli e le invidie sono gli ingredienti di DayDreamer in cui Divit è ostacolato da un fratello geloso e dalla sua perfida compagna, mentre si innamora della purezza di Sanem, che presto Can bacerà nelle nuove puntate. Parlando di Can Yaman Platinette ha ammesso:

“È diventato un vero e proprio fenomeno di costume e di comunicazione globale. La sua ormai enorme popolarità gli ha permesso di arrivare a essere una delle maggiori stelle di Internet della Turchia”.

Il protagonista di DayDreamer con la sua linea di vestiti sarebbe stato in grado di dettare la moda nel suo Paese.

DayDreamer – Le ali del sogno, Platinette su Can Yaman: “Trasforma personaggi in fenomeni”

Can Yaman è stato eletto a “nuovo sex symbol” da Platinette che ha sottolineato:

“Un elettrodomestico che di piccolo ha solo la definizione. Ingrandisce infatti e trasforma i suoi personaggi in fenomeni”.