X


Massimo Giletti fa una confessione su Non è l’Arena: “Ora è più faticoso”

Scritto da , il 15 Luglio, 2020 , in Interviste
foto di Massimo Giletti triste

Non è l’Arena, Massimo Giletti sulle minacce ricevute: “Sarebbe sciocco non metterle in conto”

Non sono giorni facili questi per il conduttore di Non è l’Arena Massimo Giletti che ha di recente scoperto alcune minacce ricevute. Non è la prima volta che Massimo Giletti si trova in situazioni delicate, anche se questa volta la situazione sembra più tosta del solito. Con il suo programma Non è l’Arena, traslocato su La7 dopo anni in Rai, Massimo Giletti si dedica a inchieste su diversi temi. A raccontare come sta vivendo queste giornate, dopo aver scoperto alcune minacce a suo carico, è proprio Giletti in un’intervista a La Stampa:

“Sono abituato alle minacce, faccio inchieste giornalistiche su temi delicati, sarebbe sciocco non metterle in conto. Certo, ora è più faticoso.”

Eppure, nonostante le minacce a Giletti, il conduttore non ha intenzione di fare passi indietro, ma di continuare le sue inchieste a Non è l’Arena su La7.

Massimo Giletti, la decisione su Non è l’Arena: “Nulla cambierà”

Non è mai stato un giornalista né un conduttore che ha ceduto davanti a insulti o minacce, Massimo Giletti, e non ha intenzione di farlo nemmeno questa volta. Nessun cambio di rotta dunque nemmeno per le sue inchieste giornalistiche condotte a Non è l’Arena, come lui stesso chiarisce nella sua intervista a La Stampa: “Io non sono mai stato abituato a restarmene in mezzo al guado. Ho sempre preso una posizione e mai la più comoda”. Certo è che certe minacce, ricevute da ambienti malavitosi, non passano inosservate e ti cambiano, come spiega Giletti: “Leggendo quella frase lanciata contro di me ho capito parecchie cose, anche il valore che bisogna dare alle cose, al fatto di non tentennare mai. Ma nulla cambierà”. Non ha dubbi, dunque, il conduttore di Non è l’Arena Massimo Giletti: nel suo programma su La7 continuerà con la sua strada.

Massimo Giletti dopo le minacce per Non è l’Arena: “Bisogna cercare di non cadere nelle buche”

Già a conclusione dell’ultima stagione di Non è l’Arena, caratterizzata da inchieste molto forti, Massimo Giletti aveva detto di non temere insulti e minacce. E nonostante quelle scoperte negli ultimi giorni, ricevute per un’inchiesta di Non è l’Arena, sono state molto pesanti per il conduttore di La7, lui ha le idee chiare su come affrontare la situazione:

“La strada è sempre piena di buche e di asticelle. Bisogna cercare di non cadere nelle buche e di saltare le asticelle. E combattere sempre, l’unica risposta possibile.”