Tutorial Detto Fatto, 1 aprile 2015: uovo di cioccolato di Pasqua e colombine salate

By on aprile 1, 2015
foto uovo di cioccolato

Siamo in piena settimana pasquale e Detto Fatto, nelle ultime puntate, ci ha fornito tanti consigli per affrontare al meglio questa festività. Per quanto riguarda la cucina, Caterina Balivo ha invitato nel suo programma i migliori tutor che aveva a disposizione per realizzare i classici piatti pasquali, fornendoci le ricette per riproporli ai nostri familiari e amici. Siamo partiti dal casatiello napoletano realizzato da Ciccio Pizza durante la puntata di venerdì scorso e si è continuato con l’agnello alle erbe con asparagi preparato dallo chef pluristellato Fabio Pisani.

E non è finita qui! Difatti, proprio nella puntata di ieri, il pasticcere Franco Aliberti ci ha insegnato a fare un altro classico piatto: la colomba con arance candite. Cosa è rimasto da realizzare? Qual’è il simbolo per eccellenza della Pasqua che piace agli adulti ma soprattutto ai bambini? Ma certo, l’uovo! La padrona di casa, per l’occasione, ha chiamato in studio il maestro cioccolataio Mirco Della Vecchia per offrirci la sua ricetta perfetta delle uova di Pasqua.

Fare le uova di Pasqua è davvero semplice, basta dotarsi di tanta fantasia e procurarsi tutto l’occorrente. Per quest’ultimo basta che sfogliate la gallery sottostante, la quale vi tornerà utile anche per i passaggi più ostici della preparazione. Primo passaggio da fare è quello di temperare il cioccolato: sciogliete 700 grammi di cioccolato e in seguito unire i 300 grammi restanti in scaglie. Questa tecnica si chiama “innesto” e consiste nel far raffreddare il cioccolato sciolto con le scaglie aggiunte in seguito, le quali allo stesso tempo si fonderanno con il calore. Bisogna portare il cioccolato attorno ai 30°-32° circa, ossia non dovrà essere nè troppo morbido nè troppo duro.

foto_uovo_di_cioccolato_01

Fatto ciò, pulite lo stampo con alcool a 95° e versateci il cioccolato fino a riempirlo completamente; a questo punto, prendete lo stampo e rovesciatelo facendolo sgocciolare a testa in giù per svuotarlo. Pulite le gocce in eccesso di cioccolato sui bordi dello stampo e lasciate riposare in frigo per 20-30 minuti; staccate le due metà dell’uovo dagli stampi, scaldatene i bordi di uno su una padella antiaderente e sigillate le due metà. Per la decorazione: immergete l’estremità superiore dell’uovo nel cioccolato fuso, capovolgete e create i capelli con l’aiuto di una forchetta come mostrano le immagini in gallery; con la pasta di mandorle create gli occhi e la bocca aiutandovi con il cioccolato fuso a realizzare le pupille e le ciglia. Detto Fatto: uovo di cioccolato di Mirco Della Vecchia.

La seconda ricetta di oggi, sempre in tema pasquale, è stata suggerita da Maria Grazia di Lauro; quest’ultima ci ha insegnato a fare dei cestini di pane con colombine salate. Gli ingredienti potete vederli sfogliando la gallery assieme ai passaggi fondamentali, noi passiamo direttamente a elencarvi gli step della ricetta: sciogliete il lievito in acqua tiepida; una volta sciolto, versate il tutto in una ciotola contenente la farina e aggiungete olio e sale. Cominciate a lavorare l’impasto fino a che non sarà morbido e liscio; successivamente, dividetelo in due parti: una servirà per il cestino mentre l’altra servirà per realizzare le colombine salate (quest’ultima parte fatela lievitare per 30 minuti).

Per il cestino di pane: prendete uno stampo per ciambella e rivestitelo esternamente con carta di alluminio; con l’impasto preparate dei bastoncini di pasta e iniziate a creare l’intreccio disponendo il primo e il secondo bastoncino a croce e il terzo e il quarto in diagonale. Gli altri inseriteli tra un pezzo di impasto e l’altro creando proprio l’effetto di un cestino intrecciato come mostrano le immagini della gallery; infornate a 180° per 45 minuti.

Per le colombine salate: prendiamo la parte di impasto lievitata e formiamo delle palline grandi e piccole; attacchiamo quella grande (che sarà il corpo) a quella piccola (che sarà la testa) e con un altro pezzo di pasta creiamo le ali della colomba inserendolo tutto attorno al pezzo più grande. Con l’uso delle forbici punzecchiate l’impasto per dare l’effetto delle piume; spennellate con un pò di latte e cuocete nel forno a 180° per 45 minuti.

Per decorare il vostro cesto di pane aiutatevi con una spugna da fiorista e, ricoperta di alluminio, inseritela nel cestino; aggiungete, a vostra fantasia, dei rami di ulivo e delle uova con le colombe e … Detto Fatto: cestini di pane con colombe salate di Maria Grazia di Lauro.

About Alessandro Petroni

Nato a Roma il 19 Febbraio 1988, è laureato in Psicologia Clinica e laureando in Sessuologia e Psicologia della Devianza. E' un appassionato di televisione, musica, cinema e tutto ciò che gira attorno a queste forme d'arte, compreso il gossip. Amante dei reality e talent show, si diverte a criticare e scrivere sul mondo dello spettacolo sempre con professionalità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *