X


Il Volo, presto una fiction sui 3 ragazzi della provincia diventati star internazionali

Scritto da , il Febbraio 19, 2015 , in Musica Tag:, ,
Foto Il Volo e la fiction

Piacciano o non piacciano, abbiano meritato o no la vittoria al Festival di Sanremo, poco importa, i tre ragazzi de Il Volo sono i personaggi del momento. A Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble da quando hanno trionfato a Sanremo non è stato perdonato niente. Si polemizza su tutto: da quali siano il loro cachet alla presunta ingratitudine verso chi li ha scoperti, passando per la stessa vittoria al Festival.

E se Roberto Cenci e Tony Renis polemizzano perchè i tre ragazzi non li hanno ricordati durante la premiazione sul palco dell’Ariston, per Daria Bignardi il vero vincitore della kermesse canora è Nek.

Quasi quasi verrebbe da dire che questo successo ottenuto anche in Italia a molti non sia andato giù e che, finchè Il Volo spopolava all’estero andava bene, ma conquistare anche il pubblico italiano è stato qualcosa di imperdonabile. Visti però i risultati che i tre stanno ottenendo, Sanremo Grande Amore è primo su Itunes, come direbbe Antonella Clerici “le chiacchiere stanno a zero”.

E come lei in Italia c’è chi apprezza i tre ragazzi partiti dalla provincia italiana e diventati star internazionali. Qualcuno che ritiene che la loro storia sia una bella storia e che vada raccontata. L’idea è venuta a Claudia Mori che, come rivela Michele Torpedine – manager de Il Volo – su La Stampa, li ha contattati perchè interessata a realizzare una fiction su di loro.

Torpedine sul quotidiano aggiunge che Il Volo e il loro entourage stanno valutando seriamente la proposta e continua svelando qualche dettaglio su cosa potremmo vedere nella fiction prodotta da Claudia Mori. “[…]Ignazio, Gianluca e Piero saranno i protagonisti ma le scene di quando erano bambini saranno girate da piccoli attori e non verranno usati filmati originali“, dice il manager de Il Volo. Anche questo farà storcere il naso a qualcuno? Vedremo, del resto la polemica è sempre dietro l’angolo.