X


Amici 14: la professionista Martina lascia e attacca Veronica e Giuliano Peparini

Scritto da , il 28 Marzo, 2015 , in Programmi Tv
foto martina nadalini

Una vera e propria bufera si è abbattuta su Amici di Maria De Filippi. Dopo le polemiche per l’accesso al serale del ballerino Michele a discapito di altri concorrenti come la cantante Silvia e il ballerino Simone, lo scontro ora è tra la professionista, ormai ex, Martina Nadalini e la professoressa di ballo Veronica Peparini e suo fratello Giuliano direttore artistico e coreografo del serale.

Martina Nadalini, professionista da ormai cinque anni nel talent show di Maria De Filippi, ha deciso di lasciare il programma. Una perdita di peso vista la bravura e l’umilità che l’ha sempre contraddistinta all’interno del programma. L’annuncio è arrivato su facebook sferrando un duro attacco e Veronica Peparini e suo fratello Giuliano: “Mi sembra doveroso comunicare a tutte le persone che mi seguono da tanto tempo e che mi stimano che oggi dopo 5 anni di duro lavoro e grandi risate per mia scelta lascio Amici”.

A quanto pare dietro il suo addio ci sarebbero delle divergenze con la coreografa e professoressa Veronica Peparini e con Giuliano. Parole molto dure usate dalla Nadalini nei loro confronti: “Tanti anni che lavoro in tv e non ho mai leccato il cu.. a nessuno per lavorare, figuriamoci se lo faccio ora cara Veronica Peparini. Ma ti comprendo, la tua insicurezza ti fa essere così”, per poi scagliarsi contro Giuliano Peparini: “E poi ci sei tu, che parli di Arte e umiltà. Mi fai tenerezza Giuliano Peparini. Mi hai definito come una “merda”.

A quanto pare Veronica Peparini ha ricevuto il messaggio e avrebbe chiesto a Martina di non far il suo nome e quello di suo fratello sul web ma di provare a chiarire ma la professionistaha preferito scriverle un nuovo post su facebook: “Veronica Peparini invece di dire che io potevo chiarire e non scrivere i vostri nomi, fatevi un esame di coscienza. La verità fa mele, non fatemi parlare ancora. Grazie.”. Uno scontro che fa perdere al programma una delle suoe colonne portanti.