X


Ornella Muti si racconta a Verissimo: la carriera, il legame con Naike e l’amore

Scritto da , il 16 Maggio, 2015 , in Interviste
foto di Ornella Muti

Romana doc, classe 1955, Francesca Romana Rivelli, in arte Ornella Muti, è stata una dei protagonisti della puntata odierna di Verissimo, il seguitissimo rotocalco del sabato pomeriggio di Canale 5 condotto con successo da Silvia Toffanin. Intervistata dalla bravissima conduttrice, l’icona del cinema italiano, oggi sessantenne, ha parlato della sua carriera, del forte legame con i figli e della dolorosa perdita del padre. L’attrice di recente è stata ospitata anche da Antonella Clerici nel suo Senza Parole (scopri cliccando qui i protagonisti della puntata in onda questa sera).

“Non mi piace la parola diva” ha asserito Ornella all’inizio dell’intervista, continuando poi: “E’ un po’ come essere antipatici. Io sono la diva della porta accanto”. Grazie alle domande della padrona di casa, l’attrice ha ripercorso la sua carriera, dagli esordi ad oggi, ricordando i primissimi progetti con Damiano Damiani come il film “La moglie più bella”, senza dimenticare “Romanzo popolare”, film a lei molto caro perchè durante le riprese ha scoperto di aspettare sua figlia Naike. A tal proposito la Muti ha raccontato: “Ho saputo che sarei diventata mamma, il giorno in cui ho inziato le riprese con Mario Monticelli, un uomo davvero eccezionale che non ha voluto che venissi sostituita”.

La conversazione si è quindi spostata proprio sul rapporto madre-figlia. Ornella ha dichiarato a riguardo di aver cresciuto Naike con l’aiuto di sua madre e di sua sorella. Ha poi asserito di essersi sentita sempre sola, non avendo avuto un compagno, precisando infine di aver a lungo desiderato cinque figli nonostante abbia poi scelto di fermarsi a tre. Sulla sua primogenita ha affermato: “Sono molto legata a Naike. Lei è cresciuta con me, ma è come se io fossi cresciuta con lei. E’ onesta, non si nasconde, fa quello che fanno tutti”.

Un ricordo anche all’esperienza più triste della sua vita: la perdita del papà. L’attrice ha raccontato a questo proposito di essere rimasta orfana di padre all’età di soli 11 anni. Un’esperienza che l’ha segnata duramente e che l’ha spinta a chiudersi in se stessa quella della morte di suo padre. Finale in “rosa” grazie alla domanda a bruciapelo di Silvia Toffanin che ha chiesto alla sua ospite: “Adesso sei innamorata?”. “Amo la vita, le persone. Amo l’amore!” ha risposto Ornella, svelando poi di frequentare una persona che ama, ma senza sapere se il sentimento è ricambiato… ma se son rose, fioriranno, dice il proverbio!