X


Anna Moroni a Mezzogiorno italiano, l’estate dell’EXPO. Le ricette di oggi

Scritto da , il Giugno 23, 2015 , in Programmi Tv Tag:, , ,
foto la prova del cuoco anna moroni

Puntata breve quella di Mezzogiorno italiano di oggi, martedì 23 giugno, durata circa mezz’ora e iniziata con notevole ritardo (alle 11.55) a causa della diretta della Relazione Annuale del Garante per la protezione dei dati personali. E anche nell’appuntamento odierno, il programma condotto da Arianna Ciampoli, Federico Quaranta e Serena Magnanensi ha deliziato i telespettatori della prima rete con una fantastica ricetta, buona quanto il delizioso petto di pollo con pancetta, ananas e peperoni proposto ieri da Checco Bugiani con Vladimir Luxuria (qui sono disponibili la ricetta completa e la gallery fotografica che illustra tutti i passaggi della preparazione di questo secondo sfizioso).

Con lo chef Giuseppe Claudio Fruci (anzi, il cuoco, come a lui piace essere chiamato) e Vira Carbone, oggi Mezzogiorno italiano ha conquistato il palato degli spettatori di Rai1 con un piatto meraviglioso che racchiude Nord, Sud e Oriente. Una pietanza estiva strepitosa, a base di salmone, assolutamente da portare a tavola nella bella stagione, chiamata “Dal Nord al Sud all’Oriente” (la scheda dettagliata con le dosi degli ingredienti per 4 persone è contenuta nella gallery fotografica sottostante, dove sono disponibili anche le immagini di tutte le fasi della realizzazione del piatto).

E a proposito di Oriente, nel collegamento dall’EXPO di Milano con Federico Quaranta nel padiglione della Cina è intervenuta Anna Moroni che ha proposto una prelibata ricetta della tradizione culinaria cinese, ossia i ravioli a vapore, mentre da Terracina (in provincia di Latina), Serena Magnanensi ha condotto anche oggi la rubrica itinerante “In giro…vagando” facendo conoscere questa splendida cittadina ai telespettatori di Mezzogiorno italiano.

[imagebrowser id=14649]

Per preparare i ravioli a vapore di Anna Moroni (che ha svelato di aver seguito un corso di cucina orientale tantissimi anni fa), bisogna realizzare un impasto con farina di riso, acqua e olio. Federico ha chiesto le dosi, ma Anna non le ha svelate sottolineando semplicemente che l’impasto deve venire morbido e si devono formare tante palline (le cui dimensioni è possibile vederle sfogliando la gallery). Coprire le palline di pasta con un canovaccio oppure porle in una ciotola di plastica e lasciarle riposare. Dopo aver fatto lievitare le palline per un po’, stenderle con il mattarello, farcirle con ripieno di carne a piacere (pollo, maiale o altro) e chiuderle subito dopo a fagottino. Lessare i ravioli per 5 minuti e impiattarli servendoli caldi con un goccio di salsa di aceto. Sono buonissimi! La gallery fotografica illustra tutte le fasi della preparazione, dall’inizio alla fine.

Per preparare il piatto di Giuseppe Claudio Fruci, bisogna invece tagliare il salmone a pezzetti, farlo marinare e cuocerlo nella vaporiera. Tagliare poi la cipolla di Tropea a fettine e farla caramellizzare in un tegame con un goccio di olio ligure (bisogna soffriggerla pochissimo). Sfumare la cipolla con un po’ di aceto ai frutti di bosco. Cuocere la cipolla coprendola nel tegame con un pezzo di “carta da pane” stropicciata (in tal modo il vapore la addolcisce e la caramellizza a fuoco lento). Bollire a parte acqua con erbe di Provenza (basilico, lavanda, rosmarino secco). Aromatizzarle per un po’ aggiungendo dello zenzero a pezzetti.

Porre il panino cinese (preparato in diretta con un impasto a base di latte e farina del quale non è stato svelato il procedimento) sulla “vaporiera” sul bambù e sull’acqua aromatizzata (vaporiera realizzata a più “piani”, come mostrato nella gallery) e adagiare al livello superiore il salmone marinato, da scottare per un paio di minuti al vapore, poggiandolo (in un coppapasta) su una foglia di shiso. Realizzare un carpaccio di gamberoni. Mettere in infusione l’aceto ai frutti di bosco con bacche di anice stellato, cardamomo e pepe di Sichuan (per un paio di giorni). Impiattare le cipolle con della riduzione al peperoncino, da adagiare sul carpaccio accanto al salmone e al panino (può essere utilizzato anche un panino già pronto).

E per restare ai fornelli, vale la pena provare le gustosissime lane con acciughe e mentuccia presentate nella puntata di giovedì da Anna Dente e Max Tortora e l’irresistibile tartare di bandiera tricolore realizzata nell’appuntamento di venerdì dal cuoco Giorgione e Samantha De Grenet. Buon appetito!