X


Carlo Conti all’apice della sua carriera: 30 anni di fedeltà alla Rai

Scritto da , il Giugno 25, 2015 , in Festival di Sanremo Tag:, ,
Foto Carlo Conti

Carlo Conti potrebbe essere il nuovo simbolo della Rai prendendo il posto del cavallo della Rai nella sede storica di Viale Mazzini, il bravo conduttore è infatti sicuramente l’uomo dell’anno dell’azienda pubblica, dopo il successo quotidiano dell’Eredità e l’ultima gloriosa edizione del Festival Di Sanremo. Trent’anni di successi in Rai e di fedeltà indiscussa ripagati dall’azienda con la rinnovata conduzione della kermesse Sanremese, dell’Eredità e di Tale e quale show.

Carlo Conti non poteva festeggiare al meglio i 30 anni in Rai e il direttore di rete Giancarlo Leone non poteva mostrare maggiore stima e gratitudine nei confronti del conduttore toscano affidandogli ben 3 programmi nella prossima stagione televisiva. In ordine di messa in onda ritroveremo Carlo Conti alla conduzione del decimo anno dell’Eredità, seguita dalla trasmissione campione d’ascolti “Tale e quale show” in onda dal 18 settembre, concludendo con la conduzione del prossimo Festival di Sanremo 2016.

Sul sito Tvblog.it il conduttore toscano non ha nascosto la preoccupazione per il Sanremo-bis sopratutto dopo gli ascolti ottenuti nell’ultima edizione ma il progetto concordato con Leone prevedeva sin dall’inizio la volontà di dare una continuità al programma e di modificare alcune parti con la creazione di una prima serata dedicata alla Nuove Proposte. “Sanremo-talent” sarà una serata in prime time, a novembre, in diretta dove conosceremo le sei Nuove Proposte ed i due di Area Sanremo.

Adesso inizia per Conti l’anno forse più impegnativo della sua carriera, Sanremo spesso non è stato clemente con i conduttori che hanno deciso di presentare la kermesse per due anni consecutivi, Fazio nella seconda edizione Sanremese ha dimezzato gli ascolti dell’edizione precedente. Carlo Conti riuscirà a convincere la De Filippi ad andare a Sanremo? Regalerà un altro successo d’ascolti alla Rai? Il tempo ci darà le risposte, nell’attesa auguriamo a Carlo Conti altri innumerevoli “Migliori Anni”.