X


Grand Hotel Chiambretti, Barbara d’Urso confessa: “Amo essere un’icona gay”

Scritto da , il 9 Giugno, 2015 , in Programmi Tv
Foto Barbara d'Urso

Di bianco e nero vestita, questa sera alle 23.10 circa Barbara d’Urso è arrivata nel Grand Hotel di Chiambretti su Canale 5, ad annunciare l’ospitata nella puntata dedicata ai “mostri” anche quelli di bravura, fasciata in un tubino bianco e nero tutta pailette e lustrini è stata la stessa Barbara che ha postato sui suoi social ufficiali un selfie insieme a Piero Chiambretti.

Barbara piace, a molti non piace, la critica l’ha contestata ma gli ascolti dei suoi programmi – invernali o estivi che siano – sono da record e fanno registrare numeri da capogiro, catapultandola all’apice della sua carriera. Chiambretti ha subito chiesto: “Perché piace così tanto allora?”. Barbara d’Urso ha iniziato a lavorare nel mondo della televisione nel 1977, Carlo Freccero – esperto di comunicazione – ha spiegato: “Dopo Costanzo è quella che ha fatto più televisione”, ci può stare dunque che non piaccia a tutti dopo così tanto tempo…

Il linguaggio e il corpo: le leggendarie facce di Barbara d’Urso sono state abilmente riproposte in un divertente servizio durante la puntata di stasera di Grand Hotel Chiambretti, lei divertita in studio si è giustificata: “io sono così, sono napoletanta, mi muovo, parlo”. Barbara d’Urso è stata celebrata come icona gay per eccellenza e lei ne va decisamente fiera. La sua “Dolce amaro” è finita persino nelle hit suonate al Plastic di Milano.

Sulle sue doti vocali non poteva non dire la sua il direttore del Grand HotelCristiano Malgioglio – l’ha definita più brava di Romina Power e peggio di Carla Bruni. Soprannominata ironicamente la “Madonna di Pompei” per tutte le lacrime che la d’Urso ha versato in questi anni nella sua televisione del dolore, Carmelita ha cominciato a parlare di “neuroni specchio” e di quanto entri in empatia con le persone. A proposito dell’albo dei giornalisti Barbara ci ha tenuto a precisare: “Non bisogna essere per forza giornalisti per fare informazione”.

Chiambretti ha riesumato per l’occasione il debutto televisivo di Barbara d’Urso, valletta a “Forte Fortissimo” nel 1984 sulle reti Rai, dove è spuntato anche un giovanissimo Piero Chiambretti. “Abbiamo fatto la gavetta insieme” hanno scherzato. Di tempo ne è passato ma Barbara d’Urso ha ancora un sogno nel cassetto: intervistare il Papa, “Sono a buon punto” ha detto… Non ci resta che immaginare il Santo Padre magari nel salotto di Pomeriggio 5 per una specialissima “d’Urso intervista”… Noi vi abbiamo avvertito.