X


Fiction Rai: Kasia Smutniak protagonista di “Limbo” su Rai1 il 2 dicembre

Scritto da , il Novembre 30, 2015 , in Serie & Film Tv Tag:,
foto limbo

Fiction Rai, Kasia Smutniak: “La mia è una famiglia di militari”

La famiglia Smutniak è una famiglia di militari, da generazioni: mio nonno era un pilota, i miei zii sono piloti e anche mio padre è un pilota[…]“, questo dice Kasia Smutniak, attrice e modella polacca che, non smentendo la tradizione di famiglia, vestirà i panni di un sottufficiale dell’esercito in Limbo, la nuova fiction Rai che Rai 1 trasmetterà in prima serata mercoledì 2 dicembre. Un ruolo molto impegnativo e faticoso per l’attrice, che ha cominciato a girare il film solo quattro mesi dopo aver partorito il suo secondo bambino e che, per prepare al meglio il suo personaggio, si è addestrata con dei veri militari in una caserma a Roma. Un ruolo faticoso quello del sottufficiale dell’esercito Manuela Paris ma che ha dato a Kasia Smutniak anche grandi soddisfazioni, come quella di essere premiata come migliore attrice nell’ultima edizione del Roma Fiction Fest. Riconoscimento che ha dedicato alle vittime degli attentati di matrice terroristica di Parigi del 13 novembre scorso, perchè in Limbo[…]sono un sottufficiale dell’esercito che torna in Italia dopo essere scampata a un attentato in Afghanistan, dove ero in missione“, ha spiegato la Smutniak.

Fiction Rai: Kasia Smutniak e la verità sconvolgente di “Limbo”

Proprio da questo rientro forzato in Italia prende il via la storia di Limbo, la nuova fiction Rai diretta da Lucio Pellegrino. Il sottufficiale dell’esercito italiano Manuela Paris (Kasia Smutniak), dopo essere scampata miracolosamente ad un attentato in Afghanistan, torna a casa ma porta con sè le conseguenze di quel terribile attacco. Manuela è ferita e ha anche una parziale perdita della memoria, che non le fa ricordare nulla del giorno dell’attentato. La protagonista di Limbo è confusa e spaesata, così cerca il sostegno del Capitano Paggiarin (Filippo Nigro), il suo superiore. Improvvisamente, però, qualcosa cambia per il personaggio interpretato da Kasia Smutniak: i ricordi iniziano a riaffiorare quando Manuela conosce Mattia (Adriano Giannini). L’uomo abita nell’albergo di fronte la casa del sottufficiale, Mattia è completamente solo e non ama parlare del suo passato. Tuttavia tra Manuela e Mattia nasce qualcosa, una complicità e un legame che diventano sempre più profondi. Grazie a lui, Manuela esce dal suo Limbo e comincia a ricordare i giorni della missione in Afghanistan con i suoi soldati ma, purtroppo, i ricordi non sono affatto piacevoli e le rivelano una verità sconvolgente sul giorno dell’attentato, una verità che la cambierà per sempre.