X


Un posto al sole, trame 18-22 luglio: Michele contro Scheggia

Scritto da , il Luglio 13, 2016 , in Soap Tag:,
foto un posto al sole

Anticipazioni Un posto al sole prossima settimana: Renato umiliato

Nelle prossime puntate di Un posto al sole Renato, finalmente, è molto felice e soddisfatto perchè è riuscito a trovare un posto di lavoro in uno studio legale a Niko ma la delusione è dietro l’angolo perchè Renato non sa che cosa si nasconda dietro questo lavoro di praticante del figlio. Renato scopre che c’è lo zampino di Giulia e di Niko e, quindi, si sente molto umiliato. I due cercano di chiarire la situazione con Renato ma non è un’impresa molto semplice. Giulia e Niko saranno in grado di farsi perdonare da Renato? I telespettatori di Un posto al sole dovranno aspettare le nuove puntate della soap opera partenopea per scoprirlo. Nel frattempo Mariella conosce Assunta e cerca di piacerle ad ogni costo e per questo motivo organizza una cena, che non andrà proprio come previsto.

Un posto al sole trame prossime puntate: Raffaele organizza le vacanze

Negli episodi di Un posto al sole della prossima settimana Rossella è gelosa di Patrizio e sta passando un periodo un po’ buio anche all’università e, grazie a Vittorio, riesce trovare un po’ di leggerezza e spensieratezza e il ragazzo inizia a vederla sotto una luce diversa. Le nuove anticipazioni di Un posto al sole, poi, rivelano che Scheggia vuole che Michele gli ceda il suo ufficio e per questo chiede a Viola di aiutarlo e di mediare. I tentativi della ragazza, però, non sortiscono gli effetti sperati e, così, Scheggia e Michele continuano a contendersi l’ufficio. Infine nelle puntate di Un posto al sole in onda dal 18 al 22 luglio Andrea si rende conto che qualcuno lo apprezza come fotografo, qualcuno con cui ha passato una bella giornata al mare. Anche Raffaele vuole organizzare le vacanze estive ma deve vedersela con il figlio Patrizio. Per sapere tutto su Un posto al sole mettete “mi piace” sula nostra pagina facebook “Il Segreto – Spoiler di tutte le soap”.