X


Detto Fatto: red velvet chiffon cake di Francesco Saccomandi

Scritto da , il Aprile 3, 2017 , in Programmi Tv Tag:, ,
foto red velvet

Francesco Saccomandi a Detto Fatto: ricetta della red velvet chiffon cake

Francesco Saccomandi è tornato a Detto Fatto per offrire un tocco internazionale alla trasmissione condotta da Caterina Balivo. Il pasticcere ha proposto oggi nel primo pomeriggio di Rai2 la ricetta della red velvet chiffon cake. Un dolce americano rivisitato in modo originale nella cucina di Detto Fatto. Gli ingredienti necessari per preparare la base della torta sono: 280 grammi di farina 00, 300 grammi di zucchero semolato, 180 millilitri di acqua, 130 millilitri di olio di semi di girasole, 6 tuorli, 6 albumi, 20 grammi di cacao amaro in polvere, due cucchiaini di colorante alimentare rosso in gel, una bustina di lievito per dolci, un cucchiaino di estratto naturale di vaniglia, una bustina di cremor tartaro e un pizzico di sale. Per preparare il frosting occorrono: 200 grammi di mascarpone, 200 millilitri di panna e 100 grammi di zucchero a velo.

Ricette dolci Detto Fatto: Saccomandi prepara la red velvet chiffon cake

La red velvet chiffon cake di Francesco Saccomandi ha aperto la puntata di oggi a Detto Fatto. Per preparare la base della torta per prima cosa montare gli albumi e il cremor tartaro. In una ciotola setacciare le polveri, ossia la farina, il lievito e il cacao. Aggiungere anche lo zucchero e un pizzico di sale. Versare gradualmente gli albumi, aggiungendoli in tre volte e mescolando delicatamente. Versare l’impasto in una teglia di alluminio e cuocere per 1 ora a 180 gradi. Terminata la cottura capovolgere la torta, passare un coltello sui bordi e estrarla dal tegame. A questo punto preparare il frosting montando: la panna, il mascarpone e lo zucchero a velo. Glassare con il composto la superficie della red velvet e servire a tavola. In alternativa al dessert di oggi realizzato da Saccomandi a Detto Fatto ecco la torta nell’uovo di Giulia Vaiana di venerdì scorso. Un dolce pensato dalla pasticcera in occasione della Pasqua.