X


Ricette La prova del cuoco: risotto al Barolo e toma di Barzetti

Scritto da , il Novembre 20, 2017 , in Programmi Tv Tag:, ,
Foto risotto al barolo La prova del cuoco

Sergio Barzetti a La prova del cuoco: risotto al Barolo e toma piemontese

Durante la puntata di oggi, lunedì 20 novembre, de La prova del cuoco, la prima dopo la pausa del fine settimana, la conduttrice Antonella Clerici ha dato spazio, oltre ai ravioli di patate e mortadella con salsa ai funghi della cuoca emiliana Alessandra Spisni e alla torta al limone al microonde della cuoca romagnola Natalia Cattelani, anche allo chef lombardo Sergio Barzetti, che ha proposto al pubblico il suo squisito risotto al Barolo e toma piemontese, una delle sue ricette di punta, nella quale non manca ovviamente l’alloro, suo ingrediente simbolo, e a farla da padrone c’è anche, appunto, il Barolo, vino tipico di alcune zone del Piemonte. Ecco gli ingredienti per il piatto: 200 g di toma piemontese, 40 g di formaggio grattugiato, 320 g di riso Baraggia Piemontese, 3 bicchieri di Barolo, mezza cipolla rossa, una mela annurca, una foglia di alloro, burro quanto basta, brodo di gallina quanto basta e sale quanto basta.

La prova del cuoco, ricetta 20 novembre: risotto al Barolo di Barzetti

Dopo aver elencato gli ingredienti, è tutto pronto per la preparazione del risotto al Barolo e toma piemontese proposto durante la puntata di oggi de La prova del cuoco, dallo chef lombardo Sergio Barzetti. Iniziare facendo bollire all’interno di un pentolino due bicchieri di vino Barolo insieme alla mela e a una foglia di alloro. Far ridurre il composto della metà. Prendere un altro tegame e iniziare facendo sciogliere una noce di burro. Mettere poi a soffriggere la mezza cipolla precedentemente tritata. Far tostare il riso e, dopo pochi minuti, sfumare con un altro bicchiere di vino Barolo. Coprire con il brodo di gallina e continuare la cottura, aggiungendo altro brodo se necessario. Quando il riso sarà cotto, spegnere il fuoco e far mantecare con una noce di burro, la toma piemontese e il formaggio grattugiato. Servire il risotto su una base formata da toma tagliata a fette e alcune gocce della riduzione a base di mela e vino Barolo. Se questo gustoso risotto non vi basta, potete provare anche la squisita pizza ripiena di Gino Sorbillo, proposta dal pizzaiolo napoletano la scorsa settimana.