X


Reazione a Catena, Gabriele Corsi al debutto: “Eredità pesante”

Scritto da , il Giugno 4, 2018 , in Personaggi Tv Tag:, ,

Gabriele Corsi debutta alla conduzione di Reazione a Catena

Il successo di un programma dipende molto dalla bravura del suo conduttore (o conduttrice). La prova del cuoco ne è un esempio: Antonella Clerici l’ha portato al successo e sono tutti concordi nel dire che senza la sua presenza il cooking show di Rai1 non sarà più lo stesso. Da settembre Elisa Isoardi avrà una bella eredità da onorare e non sarà per nulla facile. Stessa cosa per Tiberio Timperi che andrà a sostituire Marco Liorni a La vita in diretta. Scelte discutibili, quelle prese dai vertici Rai, come affidare un programma amato e caratteristico come Reazione a Catena a Gabriele Corsi. Take Me Out su Real Time, Un boss in incognito su Rai2: esperienze lavorative troppo poco significative per giustificare la conduzione di un quiz di cotanto successo? Questa sera Gabriele Corsi, al suo debutto, ci ha tenuto a ringraziare tutti quanti i conduttori che lo hanno preceduto:

“Vorrei ricordare i conduttori che hanno reso grande Reazione a Catena: Pupo, Pino Insegno e il grande Amadeus. E’ un’eredità pesante, ma farò del mio meglio”.

Il pubblico finirà per abituarsi e ad affezionarsi al nuovo volto di Reazione a Catena?

Reazione a Catena 2018: Gabriele Corsi ricorda i conduttori precedenti

E’ un’eredità pesante quella di Reazione a Catena e soltanto il tempo potrà dire se Gabriele Corsi l’ha raccolta con talento e professionalità. Nel frattempo ha ringraziato Pupo, Pino Insegno e Amadeus, che hanno reso grande il quiz estivo per eccellenza. Inizialmente si era parlato di Marco Liorni: addirittura si mormora che sia stato Amadeus in persona a invitare i vertici Rai ad affidargli il timone perché lo vedeva come il suo unico erede (un po’ come Carlo Conti con Fabrizio Frizzi). Invece la scelta è ricaduta su Gabriele Corsi il quale dovrà abituare il pubblico conservatore di Rai1 alla sua conduzione decisamente meno immediata di quella di Amadeus. Quest’ultimo partirà molto presto con Ora o mai più e nella prossima stagione televisiva molto probabilmente tornerà con Stasera tutto è possibile per poi chiudere un brillante 2018 con L’anno che verrà. Marco Liorni, d’altro canto, potrebbe condurre un nuovo programma del sabato pomeriggio di Rai1, ma nulla è ancora deciso del tutto. Il futuro è incerto così come quello di Reazione a Catena: si dimostrerà forte nonostante il cambio di conduzione oppure naufragherà come una barca abbandonata a se stessa?